top

Tempi lunghi per diagnosi e cure, tempi ristretti per l’ascolto dei pazienti. Costi insostenibili, burocrazia “trita-diritti”

Cnamc rapporto_copertina1

E il Piano nazionale della cronicità resta al palo. La fotografia dei cittadini “in cronica attesa” nel XV Rapporto sulle politiche della cronicità di Cittadinanzattiva.

Si attende anni per una diagnosi, mesi per una visita, un esame di controllo o per ricevere un ausilio, giorni al Pronto Soccorso per un posto letto. Per contro, il tempo dedicato alla visita e quindi all’ascolto è sempre più ridotto, le ore dedicate all’assistenza domiciliare ed alla riabilitazione sono troppo esigue. È la condizione in cui vivono le persone con patologie croniche e rare che emerge dal

Qualità dell’aria: la Commissione europea esorta l’Italia ad adottare misure contro l’emissione di polveri sottili a tutela della salute pubblica

inquinamento

“Si tratta di un ultimo avvertimento riguardante 30 zone di qualità dell’aria in tutto il territorio italiano. Le misure legislative e amministrative finora adottate dall’Italia non sono bastate a risolvere il problema”.  L’Italia lo Stato membro più colpito in termini di mortalità connessa al particolato.

La Commissione europea esorta l’Italia ad adottare azioni appropriate contro l’emissione di PM10 al fine di garantire una buona qualità dell’aria e salvaguardare la salute pubblica, “dal momento”

Aiom: Solo il 4,2% della spesa è destinato alla prevenzione

prevenzione

Al Senato il Rapporto sullo “Stato dell’oncologia in Italia 2017”. Il presidente Carmine Pinto: «Oggi il cancro è potenzialmente la più curabile e prevenibile delle patologie croniche. Chiediamo alle Istituzioni di definire una strategia unitaria contro la malattia. Così diminuiranno i nuovi casi e le morti, migliorerà la qualità di vita dei cittadini e saranno istituite le reti oncologiche regionali».

Un euro investito in prevenzione genera un risparmio nelle cure mediche pari a 2,9 euro. Il 40% dei casi di tumore (146mila diagnosi ogni anno in Italia) potrebbe essere

Depressione, l’efficacia dei farmaci dipende anche dal contesto ambientale

farmaci6

Due studi, coordinati dall’Iss e pubblicati sulle riviste Molecular Psychiatry e Translational Psychiatry, dimostrano come l’ambiente svolga un ruolo fondamentale nell’efficacia dei farmaci antidepressivi.

L’efficacia dei trattamenti antidepressivi serotoninergici dipende anche dal contesto ambientale in cui vive il paziente e, quindi, in cui i farmaci vengono assunti. Questo perché l’azione del farmaco consiste, almeno in parte, nell’aumentare la plasticità neurale, amplificando, in un ambiente favorevole, l’opportunità dell’individuo a

L’appello di WAidid: Vaccinazioni obbligatorie per gli operatori sanitari

susanna esposito2

Presentate a Vienna durante la 27° edizione del Congresso Europeo di Microbiologia Clinica e Malattie Infettive (ECCMID), le raccomandazioni per le vaccinazioni negli adulti con un focus speciale sulle donne in gravidanza e gli operatori sanitari.

In occasione della Settimana Mondiale dell’Immunizzazione che si concluderà il 30 aprile, l’Organizzazione Mondiale della Sanità mette in guardia: scetticismo e disinformazione sui vaccini rappresentano una seria minaccia per la salute pubblica. E di vaccinazioni raccomandate e obbligatorie, non solo per bambini ma anche

Giovani medici Anaao: Inaccettabili lentezze per il bando di accesso alla specializzazione

medici5

Anaao Giovani denuncia “l’ennesimo ritardo nell’emanazione del bando valido per l’accesso alle scuole di specializzazione di area medica. Ignoriamo i reali motivi di questa cronica e intollerabile lentezza ministeriale, ma ormai ci siamo talmente abituati che abbiamo finito le parole di sdegno. Nonostante i continui solleciti, in più occasioni inviati presso i ministeri competenti, nonostante gli interpelli senza risposta,” afferma Anaao Giovani “il risultato è ancora una volta il caos e l’incertezza. Il MIUR, invece di essere l’esempio

Varata la piattaforma contrattuale Cgil, Cisl e Uil per i dirigenti medici e sanitari

medici8

“Presentiamo oggi, per la sanità pubblica e i cittadini, la piattaforma contrattuale unitaria, che parte dalla contrattazione del rapporto di lavoro per definire meglio le innovazioni necessarie e per rilanciare la valorizzazione professionale di chi lavora per la sanità pubblica. A fronte di 11 milioni di cittadini che non accedono al SSN dobbiamo qualificare e riorganizzare al meglio il servizio pubblico, contrastando una privatizzazione strisciante quanto dannosa”. Così una nota firmata da Massimo Cozza (Fp Cgil Medici) Biagio Papotto (Federazione CISL

Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, l’audizione delle Regioni alla Camera

digitale5

Paolo Panontin, coordinatore della commissione speciale Agenda digitale della Conferenza delle Regioni: «Occorre sfruttare il grande investimento per la realizzazione del “Fascicolo sanitario elettronico” anche come driver per digitalizzare tutti servizi delle PA, sfruttando gli standard di interoperabilità ed il modello funzionale già sviluppato per la sanità per usarlo come contenitore di tutte le informazioni delle PA che riguardano un cittadino, invece di continuare a produrre decine di fascicoli settoriali».

Audizione alla Camera della Conferenza delle

Dolore, Stisi (CReI): «Le malattie reumatiche mettono alla prova 13milioni di italiani, e tra queste tanti giovani»

reumatologo

Dolore, cronico, diffuso, disabilitante, che fa rassegnare, ripensare alla quotidianità e alla maternità con qualche punto interrogativo in più rispetto a chi non conosce questo sentire che affligge. Perché quando il dolore da acuto diventa cronico si trasforma in malattia: ne soffre il 26,7 % della popolazione. Di questo si è discusso ieri al Senato. Ne hanno argomentato Stefano Stisi, Presidente del CReI, il Collegio Reumatologi Italiani, il reumatologo, Mauro Granata, e le associazioni pazienti dalle voci delle Presidenti Silvia Tonolo di ANMaR e di Antonella Celano