top

La sanità digitale vale 1,34 miliardi di euro. L’innovazione avanza, ma ancora lentamente

ict shutterstock_158207738

Osservatorio Innovazione Digitale in Sanità: La Cartella Clinica Elettronica è la principale voce di investimento del 2015. Ancora ridotta la spesa per la Telemedicina. Cresce la conoscenza del Fascicolo Sanitario Elettronico, ma solo il 5% dei cittadini lo ha utilizzato e solo sei Regioni lo hanno già attivato. II 24% degli utenti prenota online visite ed esami, il 15% consulta documenti clinici. Dematerializzate sette ricette mediche su dieci. Oltre metà dei Medici di Medicina Generale usa WhatsApp per comunicare con i pazienti.

In un contesto che vede una spesa sanitaria tra

Hiv, record degli over cinquanta nel 2030

content-image

Presentata “Hiv: guardiamo oltre”,  la prima campagna informativa internazionale rivolta ai pazienti con HIV per affrontare invecchiamento e comorbidità. Invecchiare con l’HIV espone a un maggior rischio di sviluppare patologie correlate rispetto alla popolazione generale.  Si stima che nel 2030 l’età media dei pazienti sarà di 56,6 anni, con una percentuale di pazienti con età superiore ai 50 anni che passerà dal 28 al 73%.

Il raggiungimento di una viremia non rilevabile non è più il solo obiettivo nel trattamento dell’HIV. La nuova sfida oggi è quella di

Anaao: Il rinnovo del Ccl non sarà un pranzo di gala

troise_27nov2012_2

di Costantino Troise*

L’intervista che ha rilasciato al mensile dell’Anaao Assomed Massimo Garavaglia, presidente del Comitato di Settore cui spetta emanare l’atto di indirizzo per il rinnovo del CCNL, è istruttiva. Sia perché conferma la irrisorietà delle risorse economiche messe a disposizione del comparto sanità, e quindi del medici e dirigenti sanitari dipendenti, sia perché espone in pillole il pensiero ed il programma del Comitato che presiede. Programma che appare decontestualizzato, fuori dal tempo, come se non venissimo da 7 anni di vuoto contrattuale che hanno

Renato Botti, Roberto Cingolani e Walter Locatelli entrano a far parte del nuovo Comitato scientifico del Centro Studi e Formazione CISEF Gaslini

Martini Alberto 2

Il Consiglio di Amministrazione del Centro Internazionale di Studi e Formazione CISEF Gaslini composto dal presidente Pietro Pongiglione, dal vicepresidente Amedeo Amato e dal consigliere Paolo Petralia ha deliberato, nella seduta dello scorso 29 aprile, la nomina del Comitato scientifico di indirizzo del CISEF.  Il Comitato scientifico risulta così composto: prof. Alberto Martini  direttore scientifico dell’Istituto G. Gaslini presidente di diritto e dott. Silvio Del Buono direttore sanitario dell’Istituto G. Gaslini componente di diritto. Su proposta del prof. Alberto

Salute mentale, al via la seconda fase del progetto Osservatorio nazionale per il monitoraggio dei disturbi dello spettro autistico

autismo1 (2)

Lo studio fa parte di un progetto più ampio, della durata di due anni, finanziato dal Ministero della Salute e affidato all’Istituto Superiore di Sanità.

Parte la seconda fase del programma per la diagnosi precoce dei Disturbi dello Spettro Autistico (ASD), coordinato dalla Società Italiana di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza (SINPIA) e dalla Fondazione IRCCS “Ca’ Granda” Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, con la collaborazione  della Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) e dell’Associazione Culturale Pediatri (ACP). Lo studio

L’Onu vota una risoluzione contro attacchi agli ospedali

onu

Contro l’aumento degli attacchi e i modelli di distruzione sistematica delle strutture sanitarie nei paesi colpiti da conflitti, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha adottato ieri all’unanimità una risoluzione per rafforzare la protezione degli operatori sanitari, dei malati e feriti, degli ospedali e delle cliniche, in zone di guerra. Negare l’accesso alle cure mediche essenziali è una grave violazione del diritto umanitario internazionale ha ribadito il segretario generale Ban Ki-moon. «Troppo spesso, gli attacchi contro strutture sanitarie

Dialogo su esami diagnostici, trattamenti e procedure a rischio di inappropriatezza

SLOW-MEDICINE

Si svolgerà a Roma, nei giorni 11, 12 e 13 maggio 2016, il terzo meeting dei referenti di Choosing Wisely International, di cui Slow Medicine è parte con la campagna “Fare di più non significa fare meglio – Choosing Wisely Italy”.

L’incontro di questo gruppo di lavoro, organizzato da Slow Medicine con il contributo di FNOMCeO, di IPASVI, delle Società Scientifiche e del Sindacato Nazionale di Area Radiologica (SIRM, SNR, AIRO, AINR) e di Altroconsumo, sarà ospitato dal Centro di formazione dell’Area Radiologica di via del Cardello, vicino al Colosseo. L’iniziativa

Sardegna: La Giunta approva il disegno di legge sulla Asl unica

pigliaru arru

Il Presidente Pigliaru: «Operazione coraggiosa per migliorare la qualità dell’assistenza. Abbiamo una struttura organizzativa inadeguata con costi insostenibili e sempre crescenti. Occorre agire come un unico sistema fortemente integrato, con una regia unica e forte». 

«La Asl unica è una operazione coraggiosa, basata sull’analisi dell’esistente e sull’idea che la sanità sarda non può continuare ad andare avanti come ha fatto in questi anni». Lo ha detto il Presidente della Regione, Francesco Pigliaru, aprendo ieri pomeriggio la conferenza

Ssn e Servizio sanitario militare e della Polizia: si apre la strada di una collaborazione costruttiva

inf

Prima giornata sull’infermieristica delle Forze Armate e della Polizia di Stato organizzata dalla Federazione Ipasvi.

«La prima giornata sull’infermieristica delle Forze Armate e della Polizia di Stato vuole essere un momento di attenzione nei confronti degli infermieri che questa Federazione rappresenta ma soprattutto la volontà di intraprendere una collaborazione costruttiva finalizzata al miglioramento della condizione del professionista infermiere militare e della Polizia – oggi circa 4mila unità -, risorsa irrinunciabile per le Amministrazioni in cui