top

Oms: La spesa sanitaria aumenta più velocemente del resto dell’economia globale 

public-spending-on-health-130px

La spesa per la salute sta crescendo più velocemente rispetto al resto dell’economia globale, rappresentando il 10% del prodotto interno lordo (PIL) globale. I Paesi stanno spendendo di più per la salute, ma le persone stanno ancora pagando troppo con le proprie tasche. La nuova relazione dell’Oms sulla spesa sanitaria globale.

La spesa per la salute sta crescendo più velocemente rispetto al resto dell’economia globale, rappresentando il 10% del prodotto interno lordo (PIL) globale. È quanto rileva una nuova relazione sulla spesa sanitaria globale

Piano Nazionale liste di attesa, Anaao Assomed: La fiera dell’ipocrisia

carlo palermo

«Il (nuovo?) Piano Nazionale liste di attesa che oggi è all’esame della conferenza stato Regioni rappresenta un festival dell’ipocrisia», commenta Carlo Palermo, Segretario Nazionale Anaao Assomed. «Regioni e Governo si autoassolvono dalla responsabilità politica e gestionale del mantenimento e dell’allungamento delle attese, sempre più lunghe, per le prestazioni sanitarie indicando, di comune accordo, nei medici dipendenti il capro espiatorio ideale e nella loro attività libero professionale intramoenia la causa da rimuovere nel caso, non improbabile,…

Piano liste attesa, per Cimo in bilico tra teoria e gioco di prestigio

logo cimo nuovo

“L’obiettivo di garantire tutte le prestazioni è incompatibile con la carenza dei medici”.

L’approvazione del nuovo Piano nazionale di governo delle liste d’attesa (Pngla), prevista oggi a valle del parere favorevole espresso dalla Commissione Salute delle Regioni, cerca di dare risposte concrete ai bisogni dei cittadini ma, secondo il sindacato dei medici Cimo, “è l’ennesimo sforzo di pura teoria che non affronta il nodo reale della questione e che, se si blocca la libera professione, aumenterà i tempi per le prestazioni. Le liste di attesa –…

Casi di salmonellosi nell’uomo: valutazione Efsa degli attuali obiettivi di riduzione nell’Ue

uova

La salmonellosi è la seconda malattia di origine alimentare più comune nell’Ue dopo la campilobatteriosi. Nel 2017 gli Stati membri hanno riferito 91.662 casi nell’uomo.

Dopo diversi anni di calo del numero di casi di salmonellosi nell’Ue, la tendenza si è arrestata. Gli scienziati dell’Efsa affermano che “fissare obiettivi più severi per Salmonella nelle galline ovaiole a livello di allevamenti potrebbe contribuire a ridurre della metà il numero di casi”. “Attualmente i Paesi dell’Ue  – spiega l’Agenzia…

Regionalismo, Anelli (Fnomceo) a Grillo: «Noi medici siamo con lei nella difesa Costituzione e Ssn»

filippo anelli

«Al Ministro vogliamo far sapere che, come medici e odontoiatri, al servizio del Paese, contiamo su di lei, perché sappia guidare le scelte del Governo in modo da garantire proprio questi principi di equità, universalità e solidarietà che finora hanno contraddistinto il nostro sistema Salute».

«Apprezziamo le dichiarazioni del Ministro della Salute Giulia Grillo che oggi, parlando di autonomie regionali, ha affermato di condividere le nostre preoccupazioni e ha assicurato che si farà garante dei principi costituzionali di equità e dei diritti fondamentali dei cittadini,…

Amsi e Uniti per Unire: No a Ssn di serie A e B

aodi

Foad Aodi Fondatore Amsi e Consigliere Omceo di Roma: «Chiediamo quindi al Ministro della Salute Giulia Grillo di fare in modo che qualsiasi riforma costituzionale dello Stato italiano o regionale, non metta in pericolo la salute degli italiani».

L’Associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi) e il Movimento internazionale e interprofessionale “Uniti per Unire”, con tutte le associazioni e Comunità aderenti,  esprimono grande preoccupazione per la recente proposta per le autonomie regionali in Lombardia, Veneto e Emilia Romagna, le quali potrebbero …

Patologie croniche: spesa sanitaria in aumento

hta

In forte aumento la spesa sanitaria per la presa in carico delle patologie croniche: l’introduzione di nuove tecnologie e farmaci innovativi incide su questo trend. 35 futuri manager di Associazioni pazienti sui banchi dell’Università di Bologna per essere sempre più coinvolti nelle scelte efficaci e sostenibili sulla Salute.

 

La spesa sanitaria totale in Italia incide per l’8,9% del Prodotto Interno Lordo, in forte aumento la voce legata alla presa in carico delle patologie croniche: secondo dati recenti diffusi dall’Osservatorio Nazionale sulla Salute nelle

Sardegna: Siglato l’accordo per la Pediatria di libera scelta

pediatria

L’Assessorato della Sanità della Sardegna e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali Fimp e Sispe ieri hanno siglato un accordo integrativo regionale stralcio che risolve l’annoso problema della garanzia dell’assistenza alla popolazione pediatrica sarda. “L’accordo prevede che – spiega la Regione – qualora tutti i pediatri presenti nell’ambito territoriale abbiano raggiunto il massimale, sia possibile assumere un ulteriore professionista nel caso in cui sia superata la soglia prevista dalla contrattazione nazionale. In questo…

De Poli (Udc): Serve un Piano Marshall per salvare il Ssn

sanità

“Academy, il Governo della assistenza sanitaria il paziente al centro”, ha riunito esperti del Ssn e parlamentari.

Il Ssn ha da poco compiuto 40 anni di età, però il complesso di tutta la sanità italiana non può essere trattato come una vecchia autovettura, che per mantenerla in strada basta la giusta manutenzione. Il nostro Ssn per mantenersi al passo dei tempi ha bisogno di cambiare, anche radicalmente, per adattarsi. Oggi come non mai infatti sembra essere rimasto indietro. Indietro rispetto a una tecnologia che avanza, indietro rispetto a una popolazione che invecchia…