top

La Regione Lazio affida alla Fondazione Santa Lucia un ruolo preciso nella lotta alla sclerosi multipla

La Regione Lazio affida alla Fondazione Santa Lucia un ruolo preciso nella rete di strutture chiamate ad affrontare e gestire la sclerosi multipla. Il 13 novembre infatti il Presidente della Regione Zingaretti, in qualità di Commissario ad Acta ha emanato il decreto 386 che definisce il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale per la Sclerosi Multipla, individuando i 15 Centri del Lazio destinati a garantire la diagnosi e la cura (medica e riabilitativa) delle persone con Sclerosi multipla: tra questi vi è appunto la Fondazione, che dal 1996 svolge una specifica attività clinica e di ricerca in questo ambito. “Diversi clinici e …

Promossa dalla Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia la prima indagine conoscitiva sull’Algodistrofia

Obiettivi: scattare una fotografia della qualità della vita dei pazienti, incrementare le diagnosi di una patologia sottovalutata. Coinvolti 34 centri Siot a livello nazionale.
Oggi al via Asis (Algodystrophic Syndrome Italian Survey) la prima survey nazionale multicentrica sulla qualità della vita dei pazienti con Algodistrofia, realizzata da Doxa Pharma. Patologia con un’incidenza, pari a 26 casi su 100.000 pazienti l’anno, decisamente superiore a quella di una malattia finora considerata rara, che coinvolge quasi esclusivamente le estremità (mani e piedi) ed ha una prevalenza maggiore nel sesso femminile. L’Algodistrofia o “Sindrome Dolorosa Regionale Complessa” (CRPS di tipo I), si …

Tornare a camminare dopo l’intervento di protesi d’anca? Con le azioni di tutti i giorni è più facile!

All’Istituto Scientifico di Lissone uno studio pubblicato su Clinical Rehabilitation dimostra come un percorso riabilitativo basato su azioni quotidiane, come salire e scendere le scale e sedersi-alzarsi, sia più efficace per tornare a camminare dopo intervento di protesi d’anca. Eseguire esercizi mirati che replicano azioni che dovremo compiere nella vita di tutti i giorni rende sicuramente più gradevole ma soprattutto più veloce ed efficace la ripresa dopo un intervento di protesi d’anca, specialmente se parliamo di pazienti con comorbidità e in alcuni casi ancora in età lavorativa. È quanto emerso da uno studio pubblicato su Clinical Rehabilitation frutto …

Al via “Storie di vita in movimento” la campagna informativa dedicata all’artrosi e ai suoi sintomi invalidanti

L’iniziativa prende il via da un’indagine del Censis che ha evidenziato il bisogno di un’informazione più efficace sulla patologia e sui disturbi ad essa correlati. Medici, Chirurghi e Pazienti insieme per facilitare la diffusione delle informazioni sulla patologia e favorire l’accesso ai trattamenti appropriati per migliorare la vita degli italiani.
È stata presentata oggi, nel corso del Congresso Nazionale della Società Italiana di Ortopedia e Traumatologia (Siot), la campagna d’informazione “Storie di vita in movimento”, un progetto che – grazie al patrocinio della Siot, della Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie (Simg), dell’Associazione Nazionale Malati Reumatici …

Gli USA investono nella ricerca italiana

I ricercatori del laboratorio di Ingegneria Cellulare e Tissutale dell’Irccs Istituto Ortopedico Galeazzi (Gruppo Ospedaliero San Donato) hanno vinto un prestigioso bando indetto dal Congresso e dal Dipartimento della Difesa statunitensi per lo sviluppo di nuove cure per le metastasi ossee conseguenti al cancro al seno. Tra i 308 progetti presentati nel 2014, nell’ambito di questo specifico programma, ne sono stati giudicati finanziabili solamente 12 (il 3.9%), tra cui l’elaborato dei ricercatori dell’Irccs Galeazzi, Ingegner Matteo Moretti, Ingegner Chiara Arrigoni e Ingegner Simone Bersini. Ogni anno il Congresso e l’esercito stanziano una somma ingente per sostenere il Cdmrp (Congressionally Directed …

Trasferimento allo Spallanzani di un medico italiano positivo al virus Ebola

“Abbiamo avuto nel pomeriggio di ieri notizia dall’Ong Emergency di un medico italiano positivo al virus Ebola in Sierra Leone”. Così una nota del ministero della Salute che informa “Sono state immediatamente attivate l’Unità di crisi della Farnesina e l’Aeronautica Militare per le conseguenti attività operative ed il trasferimento del paziente presso l’Istituto Nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani. Il Ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, d’intesa con il Presidente del Consiglio, il Ministro della Difesa, il Ministro degli Affari Esteri e della cooperazione internazionale e il Ministro dell’Interno, ha dato disposizioni immediate per organizzare il trasferimento e il trattamento …

Apm riformula l’articolo 22 del Patto della Salute

La proposta presentata al ministro Lorenzin. Alleanza per la Professione Medica (Aaroi Emac – Andi – Cimo -Cimop – Fesmed – Fimmg – Fimp – Sumai) dopo l’incontro col Ministro della Salute del 18 novembre scorso, ha lavorato ad una riformulazione dell’art. 22 del Patto della Salute.La proposta di Apm pone l’accento sulla riclassificazione del personale del Ssn, la formazione e la valorizzazione del Medico dipendente. «Come richiesto dal Ministro Lorenzin, abbiamo dato il nostro contributo – spiega Riccardo Cassi portavoce di Apm – La nostra è una proposta aperta e siamo disponibili ad un …

I nostri libri

COOPERAZIONE E NUOVO WELFARE: proposte per la realizzazione dell’assistenza primaria

NOVITA’ EDITORIALE! Troveranno realtà ed eticità di applicazione in sanità i principi dell’universalismo selettivo, della sussidiarietà orizzontale e della responsabilità come fondamenta del “Nuovo Welfare” che vuole ri-strutturare il sistema di protezione sociale organizzando un modello “multi-pilastro” nel quale il sistema pubblico rinuncia al suo ruolo esclusivo, individuando come partner le organizzazioni sociali no profit…? Probabilmente sì. E rispetto a questo nuovo modello la cooperazione propone il proprio ruolo di soggetto dell’economia sociale e si candida quale partner fondamentale del Servizio Sanitario Nazionale. ACQUISTA QUESTO VOLUME


Il Governo Tecnico dell’Ospedale. II Edizione

Manuale di sopravvivenza per la direzione ospedaliera

di Fabrizio Mastrilli Il Volume giunto alla seconda edizione (arricchita e aggiornata) è dedicato a tutti coloro i quali operano nel campo della direzione ospedaliera, impegnati in prima linea a gestire il quotidiano, garantire la continuità, assicurare il collegamento e la mediazione tra le diverse professionalità e componenti ospedaliere e, in particolare, tra le esigenze clinico/scientifiche e quelle amministrativo/gestionali di una realtà così complessa. Con il termine “governo tecnico” si intende così la necessita/capacità di avere una visione globale del sistema e delle competenze tecniche da gestire, organizzare e controllare, competenze …


Manuale operativo di diritto sanitario per gli operatori della sanità territoriale

Dall’introduzione di Francesco Bevere

…Il vero successo di questo manuale sta nel fatto di aver acceso un faro sull’importanza della sanità territoriale in un momento molto critico per la sanità del nostro Paese e nella capacità di raccontare, capitolo per capitolo, quali siano gli aspetti più rilevanti da focalizzare per affrontare efficacemente le nuove sfide e fornire una risposta appropriata ai bisogni di salute dei cittadini. Tale risposta sarà tanto più adeguata ed appropriata se il sistema sarà capace di “rimodellarsi”, di “avvicinarsi” ed “accorciare le distanze” tra la persona che esprime quel bisogno e l’operatore sanitario che è chiamato …


118 e Media. Istruzioni per l’uso

La comunicazione tra mondo sanitario e Media è sempre cruciale; ma quando si parla di emergenza il rapporto diventa ancor più delicato per un motivo di per sé banale: il tempo che si può dedicare alla comunicazione è sempre breve. Non c’è tempo per rispondere al giornalista che chiede notizie durante l’intervento; non c’è tempo di lasciar sedimentare la notizia perché sia ricontrollata e poi trasmessa; spesso non c’è neppure il tempo di verificare che ci siano tutte le autorizzazioni del caso. È evidente che in situazioni di questo tipo bisogna avere chiara la strada da seguire, a livello comunicativo, …