top

Calabria: La Giunta ha invitato il Commissario per il piano di rientro Luciano Pezzi a desistere dalla diffida relativa alle recenti nomine

La Giunta regionale della Calabria ha invitato il Commissario per il piano di rientro, Generale Luciano Pezzi, a desistere dalla diffida relativa alle recenti nomine dei Commissari delle Asp e delle Ao, rivendicando l’assoluta legittimità degli atti. Lo riferisce una nota della Regione che spiega: “L’esecutivo, in una delibera, nel ribadire che i contratti dei soggetti indicati dal Commissario Pezzi non possono essere oggetto di proroga in quanto scaduti, ha condiviso la relazione del Direttore dell’Avvocatura regionale Paolo Arillotta ed ha dato mandato al Dirigente generale del Dipartimento Salute Bruno Zito a concludere i procedimenti consequenziali alla delibera con i …

Contenzioso medico-legale, ogni anno oltre 30mila cause. I ginecologi: «Subito una legge per contenere i costi delle polizze»

L’allarme lanciato oggi a Cagliari dal congresso nazionale Aogoi, Agui e Sigo. Il presidente Aogoi Vito Trojano: «Un giovane medico paga fino a 7.000 euro di assicurazione. Dobbiamo avviare un fondo di solidarietà per le categorie più a rischio». «Ogni anno 30.000 cause di contenzioso medico-legale giungono nei tribunali italiani. Di queste oltre il 98,8% termina con una assoluzione o archiviazione del personale medico-sanitario. Serve subito una legge». Sono questi l’allarme e la richiesta lanciate dai ginecologi italiani in occasione del loro congresso nazionale che si svolge fino a mercoledì a Cagliari. «Una causa su 10 è contro noi – afferma …

Prevenzione personalizzata delle malattie croniche: al via all’Università Cattolica progetto internazionale PRECeDI finanziato da UE

Ricercatori in campo per l’identificazione di marcatori molecolari per la prevenzione di malattie cardiovascolari, Alzheimer e cancro, e la valutazione economica ed etica dell’uso di nuove tecnologie genomiche. Obiettivo è anche la formazione dei ricercatori nel settore della medicina personalizzata.
Al via da gennaio 2015 all’Università Cattolica del Sacro Cuore – Policlinico A. Gemelli di Roma un maxi-progetto di ricerca e formazione a favore della prevenzione delle malattie croniche attraverso gli strumenti della medicina personalizzata, tagliata su misura del singolo paziente. Finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del programma Horizon 2020, il progetto – della durata di 48 mesi – è …

Pit Salute 2014, Silvestro (Federazione Ipasvi): Dove si taglia di più si dimezza il personale e i servizi vanno a picco

Il dato ufficiale dell’”effetto spending”. Il peso maggiore di critiche e segnalazioni dei cittadini è riservato alla scarsa assistenza medico/infermieristica: 36,4% nel 2013 rispetto al 21,7% del 2012. Gli assistiti denunciano la progressiva riduzione del personale e i relativi disagi proprio in termini della qualità di assistenza erogata. Silvestro (presidente Ipasvi e senatore in commissione Igiene e Sanità): «Basta tagli, si aggrediscano duplicazione e sprechi: ecco quali». E gli infermieri chiedono un’alleanza coi cittadini. La denuncia dei cittadini che arriva dal Rapporto Pit salute 2014 presentato oggi da Cittadinazattiva – Tribunale dei diritti del malato è chiara: mancano infermieri …

Presentata oggi al Parlamento europeo la Carta del paziente con Fibrosi polmonare idiopatica

Sarà presentata oggi al Parlamento Europeo, in occasione della Ipf World Week 2014, Settimana Mondiale dedicata all’Ipf che si svolge dal 28 settembre al 5 ottobre, la Carta Europea del Paziente con Fibrosi Polmonare Idiopatica. La Carta è stata realizzata da 11 associazioni di pazienti insieme ai professionisti sanitari di 9 Paesi Europei, per chiedere il miglioramento delle condizioni di vita delle persone che vivono con l’Ipf, un livello di cura standardizzato e un equo accesso a diagnosi e trattamento per tutti i pazienti europei. L’iniziativa punta al raggiungimento di 35.000 firme attraverso una petizione pubblica …

XVII Rapporto Pit Salute: i cittadini sacrificano la propria salute per costi insostenibili

Presentato dal Tdm-Cittadinanzattiva oggi a Roma il XVII Rapporto Pit Salute “(Sanità) in cerca di cura”: In aumento segnalazioni su peso ticket, difficoltà di accesso alle cure, costi crescenti
Il detto popolare “sulla salute non si risparmia” può essere archiviato con buona pace di tutti, forse. Dalla 17° edizione del Rapporto PIT Salute “(Sanità) in cerca di cura”, presentato oggi a Roma dal Tribunale per i diritti del malato-Cittadinanzattiva, emerge con grande evidenza che le difficoltà economiche, i costi crescenti dei servizi sanitari e le difficoltà di accesso spingono i cittadini a rinunciare alle cure e a sacrificare la propria …

Dalla Siia una App per “gestire” la propria pressione arteriosa

Arriva “What is app”: dal 9 ottobre gli italiani potranno scaricare la prima applicazione sanitaria per smartphone e tablet dedicata alla pressione arteriosa e creata con il supporto di una società scientifica. Lanciata dalla Siia – Società Italiana dell’Ipertensione Arteriosa, nel corso del suo XXXI Congresso Nazionale a Bologna, la App sarà un vero e proprio strumento di lavoro per medici e di supporto per pazienti: inserendo i propri valori pressori il paziente avrà la possibilità di visualizzare in tempo reale i suoi trend e tenere un diario digitale da mostrare al medico a ogni controllo. «È una novità assoluta, …

I nostri libri

COOPERAZIONE E NUOVO WELFARE: proposte per la realizzazione dell’assistenza primaria

NOVITA’ EDITORIALE! Troveranno realtà ed eticità di applicazione in sanità i principi dell’universalismo selettivo, della sussidiarietà orizzontale e della responsabilità come fondamenta del “Nuovo Welfare” che vuole ri-strutturare il sistema di protezione sociale organizzando un modello “multi-pilastro” nel quale il sistema pubblico rinuncia al suo ruolo esclusivo, individuando come partner le organizzazioni sociali no profit…? Probabilmente sì. E rispetto a questo nuovo modello la cooperazione propone il proprio ruolo di soggetto dell’economia sociale e si candida quale partner fondamentale del Servizio Sanitario Nazionale. ACQUISTA QUESTO VOLUME


Il Governo Tecnico dell’Ospedale. II Edizione

Manuale di sopravvivenza per la direzione ospedaliera

di Fabrizio Mastrilli Il Volume giunto alla seconda edizione (arricchita e aggiornata) è dedicato a tutti coloro i quali operano nel campo della direzione ospedaliera, impegnati in prima linea a gestire il quotidiano, garantire la continuità, assicurare il collegamento e la mediazione tra le diverse professionalità e componenti ospedaliere e, in particolare, tra le esigenze clinico/scientifiche e quelle amministrativo/gestionali di una realtà così complessa. Con il termine “governo tecnico” si intende così la necessita/capacità di avere una visione globale del sistema e delle competenze tecniche da gestire, organizzare e controllare, competenze …


Manuale operativo di diritto sanitario per gli operatori della sanità territoriale

Dall’introduzione di Francesco Bevere

…Il vero successo di questo manuale sta nel fatto di aver acceso un faro sull’importanza della sanità territoriale in un momento molto critico per la sanità del nostro Paese e nella capacità di raccontare, capitolo per capitolo, quali siano gli aspetti più rilevanti da focalizzare per affrontare efficacemente le nuove sfide e fornire una risposta appropriata ai bisogni di salute dei cittadini. Tale risposta sarà tanto più adeguata ed appropriata se il sistema sarà capace di “rimodellarsi”, di “avvicinarsi” ed “accorciare le distanze” tra la persona che esprime quel bisogno e l’operatore sanitario che è chiamato …


118 e Media. Istruzioni per l’uso

La comunicazione tra mondo sanitario e Media è sempre cruciale; ma quando si parla di emergenza il rapporto diventa ancor più delicato per un motivo di per sé banale: il tempo che si può dedicare alla comunicazione è sempre breve. Non c’è tempo per rispondere al giornalista che chiede notizie durante l’intervento; non c’è tempo di lasciar sedimentare la notizia perché sia ricontrollata e poi trasmessa; spesso non c’è neppure il tempo di verificare che ci siano tutte le autorizzazioni del caso. È evidente che in situazioni di questo tipo bisogna avere chiara la strada da seguire, a livello comunicativo, …