top

Per celebrare i 100 anni Simlii organizza la Giornata Nazionale della Medicina del Lavoro

camice medico

Focus sul ruolo delle Linee Guida come strumento di orientamento del comportamento dei medici in generale e dei Medici del Lavoro in particolare.

Cento anni fa nasceva l’associazione internazionale dei Medici del Lavoro e per celebrare questo importante anniversario, la Società Italiana di Medicina del Lavoro e Igiene Industriale (Simlii) ha organizzato per martedì 13 giugno, una giornata di studio “La Giornata Nazionale della Medicina del Lavoro” nella sede della Scuola di Giurisprudenza di Bologna.
Dalle ore 10.00 alle ore 13.00, nella Sala delle Armi di Palazzo Malvezzi, si incontreranno i medici del lavoro provenienti da tutto il territorio nazionale per approfondire gli aspetti e i contenuti della Legge 24/2017 (Disposizioni in materia di sicurezza delle cure e della persona assistita, nonché in materia di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie), con focus sul ruolo delle Linee Guida come strumento di orientamento del comportamento dei medici in generale e dei Medici del Lavoro. “Questo principio della Legge 24/2017” spiega la Simlii “è particolarmente rilevante per la Simlii che da ben quindici anni ha avviato uno stabile piano di qualificazione del Medico del Lavoro attraverso un programma di formazione continua che ha proprio nelle Linee Guida il suo asse portante. Una giornata di studio che avrà come protagonisti qualificati interventi. Dopo i saluti e l’introduzione ai lavori del prof. Francesco Violante, Presidente Simlii, interverranno l’onorevole Federico Gelli (“La Legge 24/2017 sulla responsabilità professionale del medico”); la senatrice Serenella Fucksia (“Disegno di legge sulla responsabilità professionale del medico in Senato”); Stefano Canestrari, ordinario di Diritto Penale all’Università Alma Mater Studiorum di Bologna e componente del Comitato Nazionale per la Bioetica, (“Responsabilità professionale del medico: il punto di vista della dottrina penale”); Massimo Franzoni, ordinario di Diritto Privato all’Università di Bologna (“Responsabilità professionale del medico dal punto di vista della dottrina civile”). A chiudere i lavori ci sarà il prof. Piero Apostoli, Ordinario di Medicina del lavoro per l’Università di Brescia e past-president SIMLII, (“Il programma di linee guida della Simlii per l’esercizio responsabile dell’attività di medico del lavoro”). La Giornata Nazionale della Medicina del Lavoro sarà anche l’occasione per rinnovare l’impegno dei Medici del Lavoro italiani e della loro Società Scientifica, che dal 20 al 22 settembre terrà il suo ottantesimo congresso nazionale e nel 2019 festeggerà i 90 anni dalla sua fondazione. Salute e sicurezza negli ambienti di lavoro, sono un binomio inscindibile. Ci sono alcuni dati esemplificativi sul tema” conclude la Simlii “alla metà degli anni ‘60 in Italia si verificavano annualmente 4.500 infortuni mortali e 1.500.000 infortuni totali; oggi con un paese che ha il 20% di abitanti in più, gli infortuni sono più che dimezzati e quelli mortali ridotti ad un settimo”.

Print Friendly, PDF & Email
Non ci sono ancora commenti.

Lascia un commento