top

Sicurezza alimentare, Sivemp: non solo repressione

aldo grasselli

Il Ministero della salute ha pubblicato la Relazione Annuale del Piano Nazionale Integrato (PNI) relativa al  2016 che illustra Il quadro completo delle attività relative ai controlli ufficiali svolti nell’anno per la tutela dei consumatori: i Servizi igiene degli alimenti e nutrizione ed i Servizi veterinari dei Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno controllato 275.382 unità operative, delle quali 54.141 hanno mostrato infrazioni durante le ispezioni. Nel 2016 sono stati conferiti ai laboratori del controllo ufficiale 39.944 campioni di alimenti, bevande e materiali e oggetti a contatto con alimenti, su cui sono state effettuate 98.995 analisi, delle quali 931 irregolari. “I  dati dimostrano” sottolinea il Sivemp “che i Dipartimenti di prevenzione giocano un ruolo chiave nella tutela dei consumatori e della salute pubblica, svolgendo una azione di moral suasion e di educazione sanitaria degli operatori del settore alimentare senza ricorrere a sanzioni punitive e non risolutive”. «La prevenzione non va in televisione a fare clamore, però conviene, fa migliorare le nostre imprese agroalimentari e rimuove le cause dei rischi per i consumatori dichiara il Segretario Nazionale del SIVeMP – Sindacato Italiano Veterinari di Medicina Pubblica  Aldo Grasselli. «La prevenzione genera “non eventi” e tutti dovrebbero comprenderne l’importanza proprio perché costa pochissimo e fa risparmiare moltissimo».

Print Friendly, PDF & Email
Non ci sono ancora commenti.

Lascia un commento