top

Magi (Sumai): “Bene Saitta, ma se non dovessero arrivare risposte dal governo anche la medicina convenzionata potrebbe proclamare uno sciopero”

antonio-magi

«Fa piacere sapere che le Regioni sono a fianco di noi medici e che per questo Antonio Saitta, coordinatore della Commissione salute della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, ha chiesto al governo di trovare le risorse per procedere ai rinnovi dei contratti dei dipendenti pubblici e dei convenzionati del Servizio Sanitario Nazionale». A dichiararlo è il segretario generale del Sumai Assoprof Antonio Magi. «Noi specialisti ambulatoriali – continua Magi – da oltre due anni abbiamo firmato con la Sisac, il rinnovo della convenzione relativamente alla parte normativa. Ora stiamo aspettando di sapere quando sarà possibile firmare anche l’accordo economico. A nome del Sumai Assoprof esprimo solidarietà ai medici dipendenti che a causa  dell’aumento dei carichi assistenziali dovuti al blocco del turnover e al mancato investimento in formazione specialistica, sono stati costretti a proclamare una giornata di sciopero per il prossimo 12 dicembre. Se il governo, nonostante gli inviti da parte delle Regioni, dovesse continuare a dimostrare scarsa sensibilità nei confronti di tutto il comparto sanitario, quindi anche verso la medicina convenzionata, che da oltre 8 anni aspetta il rinnovo economico, anche noi come i medici dipendenti» conclude Magi «potremmo arrivare a proclamare una giornata di sciopero».

Print Friendly, PDF & Email
Non ci sono ancora commenti.

Lascia un commento