top

Fedirets: Prima sconfitta dell’asse trasversale di arroganza e pressapochismo

Fedirets

Con la conversione in legge del DL Semplificazioni, è stato emendato il famigerato comma 687 della legge di bilancio 2019, togliendone la valenza retroattiva. In conseguenza di ciò, come stabilito dal Ccnq 13 luglio 2016, il Ccnl 2016-2018 per la dirigenza professionale, tecnica e amministrativa sarà nell’ ambito dell’Area Funzioni locali assieme ai dirigenti di Regioni ed Enti locali ed ai segretari comunali e provinciali. Si sono limitati al momento i danni, in quanto la retroattività della norma avrebbe prorogato sine die l’avvio delle trattative per il Ccnl 2016-2018. Regioni, pezzi del Governo, parti del sindacato hanno avuto una prima risposta alla sciagurata ipotesi di rinvio sine die della contrattazione 2016-2018 che si era profilata con la retroattività contenuta nella prima versione del comma 687.

È una parziale ma significativa vittoria, portata avanti da Fedirets e dalla Confederazione Cosmed unitamente ad un fronte compatto di Organizzazioni sindacali.

Adesso rimangono due obiettivi:

1.      Un rapido avvio delle trattative del Ccnl 2016-2018, al cui tavolo siederemo come primo sindacato dell’Area Funzioni locali, cercando di ottenere il massimo in termini sia giuridici che economici, dopo 10 anni di blocco e a triennio già scaduto. Va ricordato a questo proposito che nel caso delle Funzioni locali, i Comitati di settore Regioni/Sanità ed Enti locali non hanno ancora licenziato l’Atto di indirizzo datoriale che rappresenta l’atto propedeutico per l’apertura del tavolo negoziale. E ora non ci sono più alibi per non licenziarlo!

2.      Perseguire il completo superamento della norma, in tutti i veicoli legislativi possibili, per garantire la tutela a tutti i livelli, compreso quello della rappresentatività sindacale, della specificità e del ruolo della Dirigenza Pta, che – pur svolgendo le proprie funzioni nel Ssn– ha molti più punti in comune con la dirigenza tecnico-amministrativa di Regioni ed Enti locali.

Non sarà facile, ma come Fedirets metteremo in campo il peso di più di 1800 iscritti certificati da Aran al 31.12.2017, che ci danno la responsabilità di essere la principale forza di riferimento per la difesa delle prerogative delle categorie che rappresentiamo.

Il Comitato Esecutivo Fedirets 

Mario Sette – Segretario Generale

Elisa Petrone – Segretario Generale Aggiunto

Silvana de Paolis – Segretario Organizzativo

Samuel Dal Gesso – Tesoriere

Print Friendly, PDF & Email
Non ci sono ancora commenti.

Lascia un commento