top

Cronicità, Magi (Sumai): Per la gestione dei cronici serve l’equipe territoriale

antonio-magi

«È necessario seguire il paziente nella maniera giusta in modo tale da potergli garantire non solo l’aderenza terapeutica ma anche modificare la terapia in base a improvvise mutate esigenze».

Intervenuto alla presentazione dello studio sull’ipertensione dal titolo “Monitoro la mia pressione”, condotto da Senior Italia Federanziani, il segretario generale del Sumai Magi ha rimarcato la necessità di gestire le cronicità all’interno di equipe territoriali composte da Mmg, Specialisti ambulatoriali, Infermieri e Stake holder. «Da questo studio, condotto sulla popolazione over 65, è emerso quello che sappiamo ovvero la mancata possibilità di gestire le cronicità in equipe territoriale con i vari attori: Medici medicina generale, Specialisti ambulatoriali, Infermieri e Stake holder. Manca in sostanza la presa in carico dell’anziano». «Lo studio è importante – continua il segretario generale del Sumai-Assoprof – perché è stato svolto sia sotto un profilo scientifico, ma anche per così dire pratico, che cerca di capire le esigenze dei malati, nella vita di tutti i giorni. È necessario seguire il paziente nella maniera giusta in modo tale da potergli garantire non solo l’aderenza terapeutica ma anche modificare la terapia in base a improvvise mutate esigenze». «Una giornata come questa – conclude Magi – è importante anche perché ci offre il confronto con le istituzioni e ci da la possibilità di illustrare quali sono le necessità dei malati in modo di mettere in moto un’organizzazione creata dai medici e dalle altre professioni sanitarie per curarli in maniera adeguata sotto ogni aspetto».

Print Friendly, PDF & Email
Non ci sono ancora commenti.

Lascia un commento