top

A Lucca Comics and Games 2019 una mostra per i più umani tra i supereroi: i donatori

C_17_primopianoCNT_511_0_0_immagine

«Salvare la vita degli altri è una prerogativa dei supereroi con i loro superpoteri», afferma il direttore del Centro Nazionale Trapianti Massimo Cardillo che sottolinea «In generale la percentuale dei favorevoli alla donazione è del 66%, tra i 18-30enni supera l’86%».

Lucca Comics & Games apre le porte ai più “umani” tra i supereroi: i donatori di organi, cellule e tessuti. L’edizione 2019 del festival, che si interrogherà su cosa ci faccia “essere umani”, ospiterà “Becoming Human: Be a Hero. Donatori: straordinariamente umani, semplicemente eroi”, una mostra dedicata alle campagne di comunicazione sociale nazionali e internazionali per la promozione della donazione che hanno come soggetti e testimonial personaggi dei fumetti e supereroi. L’iniziativa, che si terrà dal 30 ottobre al 3 novembre a Lucca al Palazzo delle Esposizioni della Fondazione Banca del Monte, è parte della campagna nazionale su donazione e trapianto di organi e tessuti “Diamo il meglio di noi”, promossa dal Ministero della Salute e dal Centro nazionale trapianti in collaborazione con le associazioni di settore. La mostra è il frutto della collaborazione tra il Cnt, Lucca Crea e Ristogest, da quest’anno partner di “Diamo il meglio di noi”. «Salvare la vita degli altri è una prerogativa dei supereroi con i loro superpoteri», spiega il direttore del Cnt Massimo Cardillo. «Quello che molti non sanno è che tutti abbiamo il potere di diventare il supereroe di qualcuno dicendo sì alla donazione di organi, tessuti e cellule, per esempio dichiarando la propria volontà positiva al momento del rinnovo della carta d’identità o firmando una dichiarazione. È una scelta che hanno già compiuto oltre sei milioni di cittadini italiani e che ogni anno permette di salvare quasi 3.500 vite grazie ai trapianti. E i più generosi sono i giovani: se in generale la percentuale dei favorevoli alla donazione è del 66%, tra i 18-30enni supera l’86%». «Lucca Comics & Games fa incontrare mondi diversi – sottolinea Emanuele Vietina, direttore generale di Lucca Crea –: dall’associazionismo alle grandi company dell’industria creativa, dalle istituzioni agli autori, pertanto non poteva sfuggire l’occasione di proporre un percorso valoriale, che si sposa idealmente con i suoi principi. Dall’inclusione dei media e delle diversità, alla gratitudine, quella che si prova di fronte a un dono supereroisticamente umano, che rimanda e amplifica quella che il fan prova per l’autore e per il suo dono creativo. E infine la scoperta, pura, incondizionata, di molteplicità di storie e sentimenti: la scoperta dell’altro attraverso la relazione di vita, che si crea tra donatori e i riceventi, una relazione basata su un dono, gratuito ed incondizionato ad uno sconosciuto». La mostra sarà inaugurata il 30 ottobre da uno dei più importanti fumettisti italiani, l’autore Disney Giorgio Cavazzano. Tra le campagne esposte ci saranno quella realizzata da Pubblicità Progresso per Aido con alcuni dei personaggi più celebri di Bonelli come Dylan Dog, Martin Mystère, Nathan Never e Tex; quella che quest’anno ha visto i Transformers scendere in campo con Admo per la donazione di midollo; la campagna del Ministero della Salute “Per salvare una vita non servono superpoteri. Basta una firma”. Il 1 novembre, invece, ci sarà un incontro per riflettere sulla comunicazione in tema di donazione e trapianto con la testimonianza di Cristina Zambonini, “la ragazza dai tre cuori”, una designer 33enne che ha  ricevuto ben due trapianti di cuore. Insieme a lei ci saranno Cosimo Lorenzo Pancini, direttore creativo dell’agenzia Kmzero, il direttore del Centro nazionale trapianti Massimo Cardillo e Stefania Saccardi, assessore al Diritto alla salute, al welfare e all’integrazione socio-sanitaria e sport della Regione Toscana. Per tutta la durata dell’evento nella sede della mostra sarà possibile sottoscrivere la dichiarazione di volontà alla donazione. L’iniziativa è stata realizzata dal Centro nazionale trapianti in collaborazione con Ristogest, Associazione Italiana Donatori Organi (AIDO) e Pubblicità Progresso, Associazione Donatori di Midollo Osseo (ADMO) e Hasbro, Consiglio d’Europa – European Directorate for the Quality of Medicines (EDQM), Cuori 3.0, Kidney Foundation of Canada, Organizzazione toscana trapianti, i Coordinamenti locali di stabilimento ospedaliero della Regione Toscana e le sezioni toscane di Aido, Admo, Associazione cardiotrapiantati italiani (Acti), Associazione nazionale emodailizzati (Aned), Associazione toscana trapianto organi (Atto), Associazione donatrici italiane cordone ombelicale (Adisco), Associazione italiana donne medico (Aidm), Lega italiana fibrosi cistica (Lifc), Associazione Per donare la vita, Volontariato italiano trapiantati epatici (Vite).

Print Friendly, PDF & Email
Non ci sono ancora commenti.

Lascia un commento