top

Speranza: Da oggi più facile assumere personale nel Ssn. Tetto passa dal 5 al 15 per cento

medici6

«Le risorse che si potranno usare nel 2020 per combattere la carenza di personale sono sei volte in più rispetto al 2019» precisa il Ministro della Salute.

«Finalmente più facile assumere donne e uomini nel nostro Servizio Sanitario Nazionale». Lo scrive su Facebook il Ministro della Salute, Roberto Speranza commentando l’approvazione, la scorsa notte, da parte della Commissione Finanze alla riformulazione dell’emendamento, nel decreto fiscale, a firma Elena Carnevali (PD), che rivede il nuovo tetto di spesa per il personale fissato dal Decreto Calabria. «Fino a ieri – prosegue il Ministro Speranza nel post – il tetto alla spesa per il personale poteva crescere del 5% rispetto alla quota incrementale del fondo sanitario. Oggi con l’emendamento approvato nel decreto fiscale si sale fino al 15%. Concretamente, nel 2019 si poteva spendere per il personale fino al 5% su 1 miliardo in più di fondo. Nel 2020 si arriva al 15% sui 2 miliardi in più previsti dalla manovra. Questo significa che le risorse che si potranno usare nel 2020 per combattere la carenza di personale sono sei volte in più rispetto al 2019. È un passo avanti importante per chi crede nel nostro Servizio Sanitario Nazionale», conclude Speranza. “Felicissima – afferma Elena Carnevali su Facebook – di aver cambiato verso alle assunzioni in sanità! Fine della stretta per il Patto della Salute 2019-2021”. L’emendamento riconosce, per il triennio 2019-2021, che i limiti di spesa possano essere incrementati annualmente, a livello regionale, di un importo pari, non più al 5% ma al 10% dell’incremento del Fondo sanitario regionale rispetto all’esercizio precedente. Inoltre, qualora una regione abbia ulteriori oggettivi fabbisogni di personale, valutati congiuntamente dal Tavolo tecnico per la verifica adempimenti e dal Comitato permanente per la verifica dell’erogazione dei Lea si potrà riconoscere un ulteriore incremento fino al 15%.

Print Friendly, PDF & Email
Non ci sono ancora commenti.

Lascia un commento