Sottomenu

Coronavirus, Individuate a Ginevra le priorità su cui concentrare ricerca e finanziamenti

ricerca12

Si è chiuso il Forum che ha riunito i principali finanziatori della ricerca e oltre 300 scienziati e ricercatori. L’Oms sta sviluppando un piano generale per coordinare gli studi clinici che potrebbero portare a potenziali terapie per i pazienti infetti dal virus COVID-19.

“Dobbiamo riunirci per combattere un nemico comune che non rispetta i confini, garantire che abbiamo le risorse necessarie per porre fine a questo scoppio e portare la nostra migliore scienza in primo piano per trovare risposte condivise a problemi condivisi. La ricerca è parte integrante della risposta alle epidemie. Apprezzo la risposta positiva della comunità di ricerca di unirsi a noi in breve tempo e di elaborare piani concreti e l’impegno a lavorare insieme”. È quanto ha affermato ieri a Ginevra il direttore generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus nel corso del Forum che ha riunito per due giorni i principali esperti di salute di tutto il mondo per valutare l’attuale livello di conoscenza della nuova malattia COVID-19, identificare lacune e lavorare insieme per accelerare e finanziare la ricerca prioritaria necessaria per aiutare a fermare questo focolaio e prepararsi per eventuali futuri focolai. L’incontro, ospitato in collaborazione con GloPID-R (Global Research Collaboration for Infectious Disease Preparedness), ha riunito i principali finanziatori della ricerca e oltre 300 scienziati e ricercatori di una grande varietà di discipline. Hanno discusso di tutti gli aspetti dell’epidemia e dei modi per controllarlo, tra cui: la storia naturale del virus, la sua trasmissione e diagnosi; ricerca animale e ambientale sull’origine del virus, comprese misure di gestione all’interfaccia uomo-animale; studi epidemiologici; caratterizzazione clinica e gestione delle malattie causate dal virus; prevenzione e controllo delle infezioni, compresi i modi migliori per proteggere gli operatori sanitari; ricerca e sviluppo per terapie e vaccini candidati;
considerazioni etiche per la ricerca; e l’integrazione delle scienze sociali nella risposta alle epidemie. «Questo incontro ci ha permesso di identificare le priorità urgenti per la ricerca. Come gruppo di finanziatori continueremo a mobilitare, coordinare e allineare i nostri finanziamenti per consentire la ricerca necessaria per affrontare questa crisi e fermare lo scoppio, in collaborazione con l’Oms», ha affermato Yazdan Yazdanpanah, presidente di GloPID-R che ha parlato inoltre di accesso equo «assicurarsi di condividere i dati e raggiungere quelli più bisognosi, in particolare quelli nei paesi a basso e medio reddito, è fondamentale per questo lavoro che deve essere guidato da considerazioni etiche in ogni momento». Le deliberazioni scaturite dal forum costituiranno la base di una tabella di marcia per la ricerca e l’innovazione che traccia tutta la ricerca necessaria e sarà utilizzata da ricercatori e finanziatori per accelerare la risposta.

Print Friendly, PDF & Email