-

Mille giorni, Zampa: Un documento per la salute degli italiani di domani

neonato5

La sottosegretaria alla salute: dal concepimento ai due anni si decide tutto. Ora dallo studio ai fatti.

“La Conferenza Stato Regioni ha dato il via libera a un documento rivolto al personale del Sistema Sanitario Nazionale che pone le basi per la salute e il benessere degli italiani di domani. Perché nei primi ‘mille giorni’, dal concepimento ai primi due anni di vita, si costruisce il futuro di bambine e bambini che saranno adulti sani e capaci di affrontare al meglio gli eventuali problemi sociali, emotivi o fisici che verranno”. Lo ha detto ieri la sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa con delega, tra l’altro, alla medicina dell’infanzia e dell’adolescenza. “Quello che si conclude è un lungo e proficuo percorso che ha portato alla raccolta di normative, esperienze, percorsi diagnostici e all’individuazione di strumenti che diventeranno azioni e linee guida valide in tutta Italia e differenziati per tutti i soggetti interessati: genitori, prima di tutto, ma poi ginecologi, ostetriche, pediatri, neonatologi, assistenti sociali, psichiatri… – continua – Ma oggi passiamo dallo studio ai fatti. Il ministero della Salute è pronto a far diventare questo documento, un vademecum accessibile alle mamme, alle coppie, ai medici e agli operatori del servizio sociale. Così come siamo pronti a investire in informazione e formazione sanitaria coinvolgendo tutti e utilizzando tutti gli strumenti per una divulgazione capillare di quanto abbiamo raccolto in questi anni di studio”. “Mille giorni non sono una vita ma determinano, a tutti i livelli, la vita che avranno gli italiani di domani – conclude – Il nostro impegno è prendercene cura da subito, pur continuando ad esserci se e quando sarà necessario curare”.

Print Friendly, PDF & Email