-

Reumatologie: Il Governo espliciti le agevolazioni per i pazienti

reumatologo

Le Associazioni Anmar e Gils hanno inviato una lettera ai Ministri Catalfo e Speranza. Silvia Tonolo e Carla Garbagnati: In questo momento molto difficile per l’intero Paese abbiamo bisogno di informazioni certe su come possono i malati ottenere permessi sul lavoro e restare a casa.

“Chiediamo al Governo di rendere espliciti quali siano le agevolazioni o i permessi per restare in casa o comunque limitare gli spostamenti dei pazienti reumatici e rari”. E’ questo l’appello lanciato oggi dalle associazioni di pazienti ANMAR (Associazione Nazionale Malati Reumatici) e GILS (Gruppo Italiano per la Lotta alla Sclerodermia) ai Ministri del Lavoro Nunzia Catalfo e della Sanità Roberto Speranza. “Siamo pienamente consapevoli che la pandemia da Coronavirus stia creando molti problemi anche a livello amministrativo. In questo momento, estremamente difficile per l’intero sistema paese, abbiamo però bisogno di informazioni certe – affermano Silvia Tonolo presidente di ANMAR ONLUS e Carla Garbagnati presidente di GILS -. Molti pazienti ci stanno contattando perché non sanno come ottenere agevolazioni in quanto persone affette da patologie croniche o con multimorbilità o stati di immunodepressione congenita o acquisita. Diversi di noi poi occupano posti di lavoro a contatto con il pubblico come per esempio commesse di supermercati, farmacisti o anche operatori sanitari. Si rende quindi assolutamente necessario, in breve tempo, un chiarimento da parte delle istituzioni competenti”. “Come rappresentanti dei pazienti reumatici vogliamo ringraziare tutto il personale medico e infermieristico del nostro sistema sanitario nazionale per lo straordinario sforzo che stanno compiendo in questi giorni – concludono Tonolo e Garbagnati -. Invitiamo infine gli italiani, di tutte le Regioni, a limitare il più possibile ogni spostamento e assembramento per poter così ridurre al minimo il rischio di contagio”.

Print Friendly, PDF & Email