-

Archive | Governo

Speranza: Per limitare gli spostamenti puntiamo con forza sulla ricetta medica via email o con messaggio sul telefono

computer

Il Capo Dipartimento della Protezione Civile ha firmato un’ordinanza che consente ai cittadini di ottenere dal proprio medico il “Numero di ricetta elettronica” senza più la necessità di ritirare fisicamente, e portare in farmacia, il promemoria cartaceo.

“Dobbiamo fare di tutto per limitare gli spostamenti e ridurre la diffusione del virus Covid-19. Puntiamo con forza sulla ricetta medica via email o con messaggio sul telefono. Un passo avanti tecnologico che rende più efficiente tutto il Sistema sanitario nazionale”. Così il ministro della Salute, Roberto…

Contenimento Covid-19, in una settimana denunciate dalle Forze di polizia 43.595 persone

polizia covid

Oltre 187mila le persone controllate e 8mila quelle denunciate il 17 marzo.

Nella giornata del 17 marzo le Forze di polizia hanno controllato, in applicazione delle misure di contenimento del contagio, 187.455 persone e 8.089 sono state denunciate. Gli esercizi commerciali controllati sono stati 111.512, denunciati 154 esercenti e sospesa l’attività di 33 esercizi commerciali. Sono questi i dati relativi all’attività delle Forze di polizia per il contenimento del contagio diffusi dal Ministero dell’Interno. Salgono così a 1.025.655 le persone…

Cura Italia, Sottosegretario Di Piazza: Importante intervento per enti microcredito e PMI

di piazza

Tra le misure, l’articolo 49 prevede la garanzia gratuita per quelle PMI che accedono, per l’80%, al Fondo di Garanzia.

“Nel Decreto Legge “Cura Italia”, pubblicato il 17 marzo in Gazzetta Ufficiale, sono state inserite importantissime norme che intervengo in materia sanitaria e poi, a tutela del lavoro, dell’impresa e che favoriscono l’accesso al credito delle PMI. Tra queste, l’articolo 49 prevede la garanzia gratuita per quelle PMI che accedono, per l’80%, al Fondo di Garanzia. Lo stesso vale anche per gli enti di microcredito (che siano PMI) affinché …

Covid-19: Ad oggi, in Italia sono stati 35.713 i casi totali

borrelli_2

I dati sono stati comunicati dal Capo della Protezione civile e Commissario per l’emergenza, Angelo Borrelli: le persone attualmente positive sono 28710, i guariti 4025

Presso la sede del Dipartimento della Protezione Civile proseguono i lavori del Comitato Operativo al fine di assicurare il coordinamento degli interventi delle componenti e delle strutture operative del Servizio Nazionale della protezione civile.  Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul territorio nazionale, al momento 28.710 persone risultano …

Covid-19, 26.062 i positivi, 2.941 i guariti

virus

I dati al 17 marzo comunicati alle 18 dal Capo della Protezione civile e Commissario per l’emergenza, Angelo Borrelli. LA SITUAZIONE IN ITALIA. LA RIPARTIZIONE PER PROVINCE.

Nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del nuovo Coronavirus sul territorio nazionale i casi totali sono 31506, al momento sono 26062 le persone che risultano positive al virus. Le persone guarite sono 2941. I pazienti ricoverati con sintomi sono 12894, in terapia intensiva 2060, mentre 11108 si trovano in isolamento domiciliare. I deceduti sono 2503, questo numero, però,…

Speranza: “Bene in Europa misure più dure. Sollecitato da tempo”

PS3-2020_0001_Roberto_Speranza_2020_(cropped)

“Siamo dinanzi alla più grande emergenza sanitaria globale degli ultimi anni”.

“I più importanti Paesi europei stanno adottando le stesse misure che l’Italia ha già varato”. Lo scrive su Facebook il Ministro della Salute, Roberto Speranza. “Da tempo ho stimolato i miei colleghi a scelte più dure. Il virus non conosce confini. Siamo dinanzi alla più grande emergenza sanitaria globale degli ultimi anni. Nessun Paese può pensare di salvarsi da solo. Tutti insieme ce la faremo”, aggiunge Speranza.…

Covid-19, Le indicazioni ministeriali sul rinvio delle prestazioni ambulatoriali e ospedaliere non urgenti

medici8

Pubblicata la circolare “Linee di indirizzo per la rimodulazione dell’attività programmata differibile in corso di emergenza da COVID-19”. 

Arrivano dal Ministero della Salute le indicazioni per gestire il rinvio delle prestazioni ambulatoriali e ospedaliere non urgenti. In piena emergenza Coronavirus le strutture sanitarie stanno riorganizzando le loro attività, con il rinvio di prestazioni sanitarie non urgenti. L’obiettivo della Circolare ministeriale, pubblicata ieri, è quello di rendere omogenee le eventuali iniziative di riorganizzazione…