top

Archive | News

Disuguaglianze in Sanità, Necessario un patto di solidarietà tra Regioni

collaborazione

di Filippo Anelli*

In Commissione Affari Sociali alla Camera dei Deputati si sta discutendo su come cambiare i criteri di riparto del Fondo Sanitario Nazionale. A tale proposito, sono state presentate due risoluzioni, primi firmatari rispettivamente Dalila Nesci e Ubaldo Pagano, che sono ora esaminate congiuntamente e che dovrebbero impegnare il Governo ad intervenire sul tema.

La risoluzione Nesci parte da un dato di fatto: “la salute dei cittadini non è garantita in maniera uguale in tutto il territorio nazionale”, in un contesto caratterizzato “da un progressivo…

Decreto semplificazione, Snami: Positivo accesso più veloce per la Mmg e stretta su intramoenia

angelo-testa3

«Lo Snami accoglie favorevolmente quanto prodotto in tema di intramoenia perché si da’ finalmente omogeneità e sicurezza di prestazioni in tutto il territorio nazionale» dice Angelo Testa, presidente nazionale dello Snami, «mettendo fine alla giungla di interpretazioni differenti che ci sono state in questi anni in tutte le regioni italiane. Inoltre gli ulteriori passi del decreto che interessano la M.G. ci vedono soddisfatti perché si accoglie sostanzialmente quanto il nostro sindacato ha chiesto al Ministro per ovviare in primis alle carenze che si verranno a creare…

Omceo Roma rafforza la collaborazione con la Palestina

foto incontro 06-12-2018 (1)

Stamani incontro tra il presidente Antonio Magi e l’ambasciatrice Mai Alkaila. Richiesto supporto per cardiochirurgia pediatrica e altre alte specializzazioni.

Si è tenuto ieri, presso la sede di via De Rossi, l’incontro tra il presidente dell’Ordine provinciale di Roma dei Medici-Chirurghi e degli Odontoiatri (OMCeO), Antonio Magi, e l’Ambasciatrice della Palestina Mai Alkaila. Con loro il consigliere dell’Ordine Foad Aodi, coordinatore dell’area Rapporti con i Comuni e Affari Esteri, e l’addetto culturale dell’ambasciata a Roma, Odeh Amarneh.…

Fp Cgil: Tar Lazio accoglie ricorso su concorso accesso specializzazioni mediche

medici6

Filippi: «Da tempo sosteniamo numero specializzandi sia inferiore a fabbisogno».

“Il Tar del Lazio ha accolto i ricorsi sul concorso per l’accesso alle specializzazioni mediche, promossi dalla Fp Cgil Medici con il patrocinio degli Avvocati Michele Bonetti e Santi Delia. Il Giudice Amministrativo ha, infatti, ordinato al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, di procedere allo scorrimento della graduatoria fino all’esaurimento dei posti vacanti”. A farlo sapere è la Funzione Pubblica Cgil Medici e Dirigenti…

Manovra, Bonaccini (Regioni): Giudizio positivo, anche se inferiore alle nostre aspettative in particolare per la sanità

bonaccini2

«Abbiamo espresso un parere positivo sulla manovra, per la parte che concerne le Regioni, anche se è oggettivamente inferiore rispetto alle nostre aspettative, in particolare per quanto riguarda la sanità. Ma grazie al contributo delle Regioni è senz’altro migliorata, soprattutto sulla parte degli investimenti», è questo, in sintesi, il giudizio del Presidente Stefano Bonaccini sul Ddl Bilancio 2019. «Nel rapporto fra lo Stato e le Regioni non è certo possibile guardare all’impostazione generale della manovra, rispetto alla quale ciascun Presidente di Regione…

Monitoraggio delle forme gravi e complicate di influenza, emanata la nuova Circolare del ministero della Salute

influenza5

Emanata la Circolare ministeriale con la definizione delle forme gravi e complicate di influenza e le scheda per la segnalazione dei casi e dei decessi da virus influenzali.

La Direzione generale della prevenzione sanitaria ha emanato la Circolare 4 dicembre 2018 che contiene la definizione delle forme gravi e complicate di influenza confermata e le modalità di segnalazione dei casi e invio dei campioni, attraverso una scheda allegata. “Il monitoraggio delle forme gravi e complicate di influenza – ricorda il ministero della Salute – è stato introdotto, a partire…

I tumori sono la causa principale dei decessi connessi al lavoro nell’Ue

parlamento europeo

Il 53% delle morti legate al lavoro è dovuto a tumori, il 28% a malattie cardiovascolari e il 6% a disturbi respiratori. Tra i settori particolarmente a rischio anche quello sanitario. In programma al Parlamento europeo dibattito e voto su norme più restrittive.

Nel 2017, durante la prima revisione della direttiva del 2004 per limitare le sostanze nocive nei luoghi di lavoro, gli eurodeputati hanno stabilito i limiti di esposizione per ulteriori 11 sostanze cancerogene. Durante le sedute del 10 e dell’11 dicembre dell’ultima plenaria del 2018, nel programma del Parlamento…