top

Archive | News

Più di un miliardo e mezzo di euro al Lazio per pagare i debiti sanitari alle imprese

soldi

Grazie al contratto con il ministero dell’Economia e delle Finanze, il Lazio riceverà a breve la terza parte di 1 miliardo e 686 milioni per i pagamenti dei debiti sanitari nell’ambito del DL 35/2013, ossia l’accordo con il Governo per il pagamento dei debiti della Pubblica Amministrazione con le imprese. «Ancora una volta – ha spiegato il presidente Nicola Zingaretti – la Regione è in prima linea nel cogliere le opportunità che derivano dal Dl 35/2013. Con quasi 1,7 miliardi di euro il Lazio si avvia velocemente verso la normalità nei pagamenti dei debiti».…

Lorenzin: Patto per la Salute, strumento di garanzia per un uso razionale delle risorse

lorenzin

“Occorre porre in essere una politica fondata non sui tagli ma sull’eliminazione degli sprechi e sulla giusta allocazione delle risorse. In questo contesto per quanto riguarda il nostro Paese sarà proprio il Patto per la Salute che stiamo definendo con le Regioni lo strumento di garanzia per un uso razionale delle risorse nel settore sanitario e per l’eliminazione degli sprechi nel sistema”. Lo afferma il ministro della Salute Lorenzin nell’editoriale della newsletter del ministero della Salute del 30 aprile scorso. “Il nuovo Patto e il programma di revisione…

E’ morto Elio Guzzanti

occhi guzzanti

Elio Guzzanti, ex Ministro della Sanità, si è spento questa mattina a Roma presso il Policlinico Gemelli. Aveva 93 anni

Specialista in malattie dell’apparato respiratorio e in igiene e tecnica ospedaliera, è stato direttore degli ospedali Santo Spirito, San Camillo e Policlinico Umberto I di Roma. Dal 1976 al 1984 e dal 1991 al 1993 è stato componente del Consiglio Superiore di Sanità. Dal 1985 al 1994 è stato direttore scientifico dell’Ospedale pediatrico Bambino Gesù e dal 1996 al 1998 direttore del’Agenzia per i Servizi sanitari regionali. Autore …

Ict: nel 2013 il 60% dei mmg europei ha usato strumenti di sanità online

fse

Il 60% dei medici di medicina generale europei nel 2013 utilizzava gli strumenti di assistenza sanitaria online, con un incremento del 50% rispetto al 2007. È questo uno dei risultati dell’indagine Smart 2011/0033 pubblicata recentemente dalla Commissione europea e finalizzata a misurare il ruolo e l’uso dell’Ict e della sanità elettronica tra i medici di medicina generale in Europa. Nel corso del 2013 anche la Fnomceo, tramite la Uemo (Unione Europea dei Medici di Medicina Generale), ha aderito al Progetto Smartritenendo utile fotografare il dato nazionale in rapporto…

Fimp: Bene Toscana su vaccino anti-meningococco B, altre Regioni seguano la strada dell’offerta attiva e gratuita

Doctor giving a child an intramuscular injection in arm, shallow DOF

«L’annuncio recentemente dato dal Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, di inserire il nuovo vaccino contro la meningite di tipo B fra quelli offerti gratuitamente va nella giusta direzione»  afferma Giorgio Conforti, Referente della Rete Vaccini della Fimp «Occorre attivare una barriera protettiva più ampia possibile contro una malattia imprevedibile ma prevenibile. Tanto più se si considera che, attualmente, il ceppo B della meningite è il sierogruppo che colpisce di più nel corso del primo anno di vita del bambino. C’è da augurarsi che presto altre…

Fimmg Formazione Lazio: «Gli 80 € di Renzi sono solo la punta di un iceberg»

camice

«È solo al punta di un iceberg l’esclusione dei corsisti del triennio di formazione in medicina generale dal contributo di 80 euro previsti dal Governo». Queste e parole del Coordinatore di Fimmg Formazione Lazio Alessandro Di Russo: «il problema è in realtà una politica che invece di supportare la formazione e l’inserimento dei giovani medici, ne intralcia il cammino, favorendo così la fuga dei professionisti all’estero». «Un medico in formazione in mg, che percepisce una borsa di studio» prosegue Di Russo «percepisce la metà di quella di uno specializzando…

Sos degli infermieri: subito concorsi e assunzioni o il sistema crollerà

infermieri

Oltre 150 dirigenti a confronto con i vertici politici della sanità regionale del Lazio. Affollatissimo incontro al Policlinico Gemelli organizzato dal Collegio Ipasvi. Un’adunata senza precedenti di infermieri dirigenti a Roma per rivendicare a la necessità urgente di invertire la rotta: basta con i tagli che stanno distruggendo la sanità regionale, per rimettere a posto i conti si deve investire sulla categoria, sbloccare subito i concorsi, adeguare gli organici, restituire dignità alle condizioni di lavoro e combattere il fenomeno della disoccupazione, aprire subito…