top

Archive | News

Danni da emoderivati: sbloccate le transazioni per gli indennizzi

vito de filippo

Assicurare in tempi certi, grazie ad una disponibilità di 735 milioni di euro trasferiti alle Regioni con la Legge di Stabilità, un equo risarcimento a tutti quanti hanno subito danni da trasfusioni con emoderivati infetti o da vaccinazione obbligatorie, superando anche limiti formali quali i tempi di prescrizione del diritto e senza attendere i contenziosi giudiziari. È la volontà del Governo che, tradotta in norma, il Sottosegretario alla Salute, Vito De Filippo, ha manifestato ieri alle associazioni dei danneggiati da trasfusione con sangue infetto, da somministrazione…

Anticorruzione e caso Fnomceo-Bianco, Smi: «Il re è nudo, ora dimissioni!»

pina onotri

Pina Onotri, Smi: «Amedeo Bianco faccia un passo indietro. Scelga: Ordine o Parlamento, come più volte chiesto dallo Smi. È prima di tutto una questione di buonsenso».

Il Sindacato dei Medici Italiani, all’indomani della chiusura del III Congresso Nazionale e alla luce della delibera dell’Autorità Anticorruzione, guidata da Raffaele Cantone, sull’incompatibilità tra ruoli ordinistici e politico-istituzionale, ha ribadito, ancora una volta, la richiesta al Presidente della Fnomceo, Amedeo Bianco, di optare per una delle cariche che ricopre: Ordine o Parlamento!…

Ebola, Zaia (Veneto): «In USA la quarantena dei marines di Vicenza»

luca zaia1

«Ragionevole e scientificamente provata la necessità di chiudere le frontiere in uscita da paesi infetti».

«La sanità veneta, se richiesta, è pronta a collaborare attivamente con le autorità americane della base di Vicenza ma, proprio per l’amicizia e la franchezza reciproche, devo dire che i marines rientrati dall’Africa e quelli che rientreranno nei prossimi giorni non dovrebbero essere reinviati in Veneto per trascorrere la quarantena per l’Ebola, ma negli Stati Uniti, che sono la loro patria». Lo ha detto il Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia, nel …

Assobiomedica: No alla logica del prezzo più basso negli acquisti dei dispositivi medici

stefano rimondi

Rimondi: «è un tessuto produttivo orientato all’innovazione, ma il forte calo della domanda dimostra che il Ssn sta rinunciando alle nuove tecnologie a discapito dei servizi offerti ai cittadini».

«In Italia il mercato delle siringhe vale appena lo 0,02% della spesa sanitaria, ma il loro prezzo sembra essere diventato la causa di tutti i mali della Sanità italiana. Le differenze di prezzo tra gli enti del Ssn riflettono diverse condizioni di fornitura: quantità e durata, servizi accessori e periodi di acquisto, consegne in emergenza e urgenza; sono tutti elementi che incidono…

Al Sud i morti hanno superato i nati. Mezzogiorno sempre più povero

sud italia

Un Sud a rischio desertificazione umana e industriale, dove si continua a emigrare (116mila abitanti nel solo 2013), non fare figli (continuano nel 2013 a esserci più morti che nati), impoverirsi (+40% di famiglie povere nell’ultimo anno) perché manca il lavoro (al Sud perso l’80% dei posti di lavoro nazionali tra il primo trimestre del 2013 e del 2014); l’industria continua a soffrire di più (-53% gli investimenti in cinque anni di crisi, -20% gli addetti); i consumi delle famiglie crollano di quasi il 13% in cinque anni; gli occupati arrivano a 5,8 milioni, il …

Carmine Pinto è il nuovo presidente nazionale degli oncologi italiani

carmine pinto

Carmine Pinto è il nuovo Presidente dell’Associazione Italiana di Oncologia Medica (Aiom). È entrato in carica durante il XVI Congresso Nazionale della Società scientifica, che si è chiuso domenica scorsa a Roma con la partecipazione di circa 3.000 specialisti da tutta Italia. Nato a Napoli, 55 anni, Pinto, che è Direttore dell’Oncologia Medica dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, subentra a Stefano Cascinu per il prossimo triennio. «Prendo in consegna un’Associazione in perfetta salute e con tanta voglia di crescere – spiega Pinto -. Siamo…

Simit: ogni anno 25mila pazienti dell’Ue muoiono di infezioni da germi multiresistenti

farmaci2

In Italia in aumento le infezioni per interventi, trapianti e procedure assistenziali. Nel nostro Paese inoltre il consumo di farmaci antibiotici è uno dei più alti in Europa. Gli specialisti: «Si apre un’era post-antibiotica. È importante intervenire sin da subito perché una errata gestione degli antibiotici potrebbe alimentare maggiormente tale problematica».

Occorre fare attenzione, secondo gli infettivologi della Simit, Società Italiana Malattie Infettive e Tropicali, al manifestarsi di microorganismi resistenti a quasi tutti gli antibiotici. Le infezioni…