top

Nuovo-1

La legge del Mobbing. Il ruolo dei territori nella cura del disagio lavorativo: esperienze a confronto

Sto caricando la mappa ....

Data / Ora
Date(s) - 12/12/2017
00:00

Luogo
Istituto Italiano per gli Studi Filosofici - Palazzo Serra di Cassano

Categorie


L’Associazione Italiana Benessere e Lavoro (AIBeL) ha organizzato, congiuntamente a Giovanni Nolfe Responsabile della Struttura Centrale Psicopatologia da Mobbing e Disadattamento Lavorativo Asl Napoli 1, (Centro di Riferimento della Regione Campana in merito ai problemi relativi al Mobbing e il Disadattamento Lavorativo), il Convegno dal titolo “La legge del Mobbing. Il ruolo dei territori nella cura del disagio lavorativo: esperienze a confronto”, al fine di sottolineare l’importanza dell’iniziativa che ha visto la Regione Campania con coraggio contribuire a dare dignità al problema del disagio che può derivare dalla realtà lavorativa, contribuendo a diffondere la cultura della sicurezza e del benessere dei posti di lavoro. Come affermava Adriano Olivetti in un suo famoso discorso del 1955 ai lavoratori di Pozzuoli “il posto di lavoro deve essere uno strumento di riscatto e non un congegno di sofferenza”. Su questo principio l’Associazione AIBeL ha, sin dalla sua fondazione, costruito il suo impegno culturale e professionale contribuendo a definire leggi regionali, a costruire un progetto di legge sul mobbing e a pensare a un aggiornamento del D.lgs 81 del 2008 e delle sue modiche e integrazioni del D.lgs 109 del 2009 sul tema della prevenzione delle patologie stress lavoro correlato. Il Convegno si articola in due parti, nella prima parte interverranno coloro che sono stati i fautori dell’approvazione della legge Regionale e di tutti coloro che hanno politicamente, culturalmente e professionalmente contribuito alla sua stesura e alla sua approvazione; nella seconda parte sarà dato spazio a quanti contribuiscono quotidianamente, con tutte le difficile operative e professionali, all’intervento sui territori, dando vita ai centri che si occupano del problema. La coordinatrice della giornata sarà Mariapia Garavaglia, Presidente Istituto Superiore Studi Sanitari “G. Cannarella”, che è da sempre sensibile e impegnata nell’arduo compito di ridefinire una visione etica e umana del tessuto sociale e in particolare tra le istituzioni e gli uomini. Su questi temi Garavaglia si è sempre rappresentata, con nostro grande piacere, come “una buona amica” in grado di accompagnarci e di contribuire con idee originali nel nostro percorso finalizzato a difendere chi lavora dal rischio di sentire il proprio posto di lavoro come un “congegno di sofferenza”.

Informazioni e Programma

Print Friendly, PDF & Email
Non ci sono ancora commenti.

Lascia un commento