top

Legge Stabilità, Zaia (Veneto): «Senza costi standard non siederemo a nessun tavolo»

luca zaia1

«La nebbia sulle coperture persiste, ma i dati che quotidianamente vengono diffusi dalle fonti più disparate consentono di vedere chiaramente il quadro: la spesa regionale può essere rivista, ma senza la preventiva garanzia dell’applicazione dei costi standard nel farlo, il Veneto non parteciperà nemmeno alla cosiddetta trattativa con il Governo. Senza costi standard facciano gli accordi che vogliono: noi impugneremo la legge di stabilità di fronte alla Consulta». Con queste parole il presidente della Regione Luca Zaia ha annunciato ieri la linea dura del Veneto se i …

Legge Stabilità, Maroni (Lombardia): Questa “Legge di stupidità” va cambiata

maroni4

L’assessore regionale all’Economia, Crescita e Semplificazione Massimo Garavaglia: «A rischio i servizi».

«La Lombardia è una Regione virtuosa, che non merita i tagli lineari. Tutti i partiti presenti in Consiglio regionale, maggioranza e opposizione, hanno condiviso la mia posizione. È una buona notizia». Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, a margine della seduta di ieri dell’Assemblea regionale lombarda, chiamata a votare un Ordine del giorno sulla Legge di stabilità, nel quale, fra le altre cose, viene ribadita la…

Assogenerici: Il biosimilare ha tutte le credenziali necessarie, a mancare è una posizione univoca del decisore sanitario

farmacisoli

«La pubblicazione, da parte dell’Aifa, del documento di consenso della Commissione Europea dedicato ai farmaci biologici e biosimilari è un contributo importante a chiarire ulteriormente il ruolo fondamentale dei biosimilari non tanto e non solo nella ricerca del contenimento dei costi, ma per perseguire la miglior e più equa assistenza possibile» dice il vicepresidente di AssoGenerici Francesco Colantuoni. «Eppure ancora oggi c’è chi chiede ulteriori studi sui biosimilari dopo la loro approvazione da parte dell’Ema, dimostrando così di non riuscire a cogliere…

Piano Nazionale Malattie Rare, Uniamo Firm Onlus: soddisfazione per l’adozione dello strumento più atteso dai pazienti

uniamo

«Con l’approvazione del Piano Nazionale Malattie Rare» afferma Renza Barbon Galluppi, Presidente Uniamo Fimr onlus «si è concluso un lungo percorso di analisi, discussione e proposte, intrapreso nel 2001 con l’emanazione del DM 279, che istituiva la Rete nazionale per le malattie rare, per proseguire successive importanti tappe, fino allo straordinario risultato raggiunto oggi con l’adozione del piano nazionale malattie rare. Atto che allinea l’Italia agli altri Paesi comunitari già in possesso di un analogo piano. Questo importante traguardo…

Malattie rare: definita l’Intesa tra Governo e Regioni

dna

Approvato il Piano Nazionale 2013-2016

Governo e Regioni hanno definito l’intesa in materia di Malattie Rare, problema delicato e sentito dato che tali patologie interessano, nel loro, complesso, dai 450mila ai 600mila italiani. La Conferenza Stato-Regioni, nella sessione di lavori presieduta dal sottosegretario alla Salute Vito De Filippo, cui il Ministro Beatrice Lorenzin ha delegato la materia, ha infatti approvato il Piano Nazionale delle Malattie Rare che, con una validità triennale, definisce un approccio organico alla materia prevedendo certezze nei percorsi…

Azienda Ospedaliera San Carlo di Potenza: il direttore generale Giampiero Maruggi si è dimesso

giampiero maruggi

Giampiero Maruggi si è dimesso da direttore generale dell’Azienda ospedaliera regionale San Carlo di Potenza. Ieri ha inviato una lettera al presidente della Regione Basilicata Marcello Pittella motivando la sua decisione. “Il presidente Pittella nel prendere atto, non senza rammarico, di una decisione maturata all’indomani della campagna mediatica che ha investito il più grande ospedale regionale a seguito di una vicenda ancora da chiarire nelle competenti sedi” riferisce una nota della Regione, “ha ringraziato il dott. Maruggi per il lavoro svolto …

Tumori, Aiom: «Centri in rete per curare meglio e spendere meno ma le terapie oncologiche non possono essere centralizzate»

logo Aiom

Il commento dell’Aiom sul ‘Programma nazionale esiti’. Pochi ospedali raggiungono i volumi minimi. Il presidente della società scientifica, Stefano Cascinu: «Una delle criticità è legata allo scarso numero di interventi chirurgici in alcune strutture. I network per condividere esperienze e risparmiare risorse».
«I risultati del ‘Rapporto nazionale esiti’ non ci stupiscono. Sappiamo da tempo che uno dei problemi oncologici è legato allo scarso numero di interventi chirurgici in alcuni centri. Solo il 20% delle strutture rispetta gli standard minimi di volume.…

Ospedale Bambino Gesù: al via il nuovo polo per la ricerca pediatrica. Sarà tra i più grandi d’Europa

lab ricerca bambini gesù

5000mq attrezzati con le più moderne tecnologie per le indagini genetiche e cellulari. Un’Officina Farmaceutica per la produzione di terapie avanzate. 150 ricercatori impegnati nei laboratori diagnostici e di ricerca. Profiti: «Un progetto che nasce dalle esigenze dei bambini e guarda al futuro».
Cinquemila metri quadrati attrezzati con le più moderne tecnologie per le indagini genetiche e cellulari. Un investimento infrastrutturale e tecnologico di 26 milioni di euro. Con i nuovi laboratori dell’Ospedale Bambino Gesù, collocati nella struttura di San Paolo Fuori…

Lite tra Federanziani e Soi

rottura

Dopo l’annuncio di Federanziani dell’espulsione della Soi, deliberata dai pazienti, dall’Advisory Board dedicato alle maculopatie e della manifestazione con migliaia di pazienti nel corso del Congresso della Soi, non si è fatta attendere la risposta della Società Oftalmologica Italiana: «Nessuna competenza per giudicare».
FederAnziani, la federazione delle associazioni della terza età, ha annunciato ieri una manifestazione con migliaia di pazienti nel corso del Congresso della Soi, che si svolgerà a Roma dal 21 al 24 novembre 2014 presso il Centro Congressi …