top

Agli Ifo niente fila: arriva la nuova App Qurami

app qurami

Introdotto nuovo servizio per la distribuzione dei numeri “taglia code”. Il numeretto elettronico si “strappa” dal proprio smartphone e si risparmia tempo agli sportelli.

Mai più in coda grazie. Agli Istituti Regina Elena e San Gallicano- Ifo è attiva l’App Qurami, che si prende cura del tempo dei nostri pazienti. Una innovativa soluzione tecnologica che consente di prendere il numeretto per l’accettazione, tramite smartphone o tablet, conoscere in tempo reale il numero esatto di persone davanti a sé e il tempo di attesa stimato e ricevere una notifica all’avvicinarsi…

Master Altems A.A. 2014-2015: disponibili 24 borse di studio Inps Gestione Dipendenti Pubblici

borse di studio

L’Inps Gestione dipendenti pubblici mette a disposizione 24 borse di studio, a copertura totale della quota di iscrizione ai Master Altems A.A. 2014-2015, in favore di giovani laureati – figli e agli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e ai figli e agli orfani dei pensionati utenti dell’Inps Gestione Dipendenti Pubblici – e dei dipendenti pubblici iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. La notizia arriva dalla stessa Altems, Alta Scuola di Economia e Management dei …

Mezzi a due ruote: Sei lesioni gravi su dieci sarebbero evitate grazie all’uso del paraschiena

motociclisti

Uno studio dell’Iss dimostra l’efficacia di tale strumento protettivo.

Se tutti i motociclisti indossassero il paraschiena, vi sarebbe una riduzione delle lesioni gravi alla colonna vertebrale del 60% circa, con una conseguente importante diminuzione degli invalidi gravi. È questa la stima dell’Istituto Superiore di Sanità che, per la prima volta a livello mondiale, ha dimostrato, nell’ambito del progetto ST.E.P. (STudio Efficacia Paraschiena), l’efficacia del paraschiena per gli utenti dei mezzi a due ruote motorizzate nel ridurre in maniera statisticamente…

Racca (Federfarma): Tetti alla spesa farmaceutica e meccanismo del payback da rivedere

annarosa racca2

«Apprezziamo le parole espresse ieri dal ministro della salute Beatrice Lorenzin sulla opportunità di rivedere il meccanismo dei tetti alla spesa farmaceutica e del payback, in base al quale le farmacie devono ripianare ogni anno l’eventuale sforamento del budget» dichiara Annarosa Racca, presidente di Federfarma. «Siamo d’accordo con il ministro che questo sistema ormai non regge più. Tanto più considerando che il tetto è definito al lordo dei ticket e gli operatori devono ripianare anche lo sforamento composto da quanto già pagato dai cittadini». Per Federfarma…

Fibrosi Cistica: da uno studio clinico pilota condotto in Italia arrivano innovative strategie di terapia contro la forma più comune della malattia

ricerca12

Lo studio dei Professori Luigi Maiuri (Fondazione Ierfc Milano), Valeria Raia (Università Federico II di Napoli) , Guido Kroemer (Università Paris Descartes) e Anil Mehta (Università Dundee, UK), appena pubblicato sulla rivista scientifica internazionale Autophagy, ha dimostrato che la combinazione di un farmaco e di un integratore alimentare, già in uso per altre indicazioni, è in grado di ripristinare la funzione di una proteina chiave nella genesi della fibrosi cistica, riducendo l’infiammazione polmonare dei pazienti. La scoperta costituisce un’innovazione

Dopo il trauma cranico disabilità sociale in agguato

isolamento sociale

“Identità e Senso dell’Altro, nell’adulto sano e nel paziente con cerebrolesione acquisita” il tema del convegno alla Fondazione Santa Lucia Irccs il 14 e 15 novembre 2014.

Il trauma cranico rappresenta la prima causa di disabilità nei giovani tra i 15 e i 35 anni, ossia in persone con un’alta capacità produttiva e speranza di vita. E sono soprattutto i disturbi neuropsicologici tra gli effetti più gravi di tale patologia a compromettere in maniera significativa il reinserimento sociale di questi soggetti. Anche i giovani che raggiungono un soddisfacente recupero…

Test specializzazioni mediche, Fp-Cgil Medici: promuoveremo azioni legali, ma servono più borse di studio

massimo cozza

«Invitiamo tutti i medici che ritengono di essere stati danneggiati dal caos del test per le scuole di specializzazione in medicina a denunciare le anomalie riscontrate e a partecipare alle azioni collettive che lo studio degli avvocati Michele Bonetti e Santi Delia (per informazioni: www.avvocatomichelebonetti.it) promuoverà in collaborazione con la Fp-Cgil Medici». Con una nota il Segretario della Fp-Cgil Medici Massimo Cozza lancia la campagna di ricorsi collettivi sui test per le specializzazioni mediche. «Ci siamo sempre battuti per la prova unica con…

Medicina difensiva: l’impatto economico generale è stimato in circa 9-10 miliardi di euro

medicina difensiva

“Medicina difensiva – Sperimentazione di un modello per la valutazione della sua diffusione e del relativo impatto economico”: Presentati i risultati della ricerca Agenas

«Con questo progetto l’Agenzia affronta un tema controverso, di grande attualità, quello della medicina difensiva, approntando strumenti validi alla valutazione del fenomeno in tutte le sue sfaccettature: dai fattori economici, alle cause legate essenzialmente ad una legislazione non sempre favorevole per i medici, agli aspetti emotivi del professionista sanitario. Basti pensare che non solo…

Test d’accesso alle Scuole di Specialità mediche: Il presidente della Fnomceo scrive a Renzi

lettera

“L’errore umano verificatosi sempre possibile nei sistemi complessi, in realtà si configura come l’eclatante indicatore di una crisi del sistema formativo medico nel suo complesso”. È questo un passaggio della lunga lettera inviata al Presidente del Consiglio Matteo Renzi dal Presidente della Fnomceo Amedeo Bianco, in cui il Presidente esprime le sue riflessioni sulla vicenda dei test di ammissione alle Scuole di Specialità mediche.…