top

L’Associazione Italiana Ingegneri Clinici premia un progetto presentato dall’Isib-Cnr

assistenza domiciliare

L’Istituto di ingegneria biomedica del Cnr si aggiudica il premio per il miglior progetto di ingegneria clinica al Convegno Nazionale dell’Associazione Italiana Ingegneri Clinici svoltosi a Venezia il 3/4 aprile 2014. Il progetto di “Qualificazione di ambienti sede di assistenza domiciliare integrata”è stato realizzato presso l’Asl Napoli 1 dall’Istituto di Ingegneria Biomedica del Consiglio Nazionale delle Ricerche e dall’Università Federico II”. “L’attuale Sistema Sanitario Nazionale (Ssn)” spiega

Ricetta elettronica, Fontanesi (Federfarma Veneto): «Ottimo il rapporto con i medici»

sanità digitale

«La ricetta elettronica in Veneto parte con il piede giusto anche perché esiste un ottimo rapporto con i medici di medicina generale». Il presidente di Federfarma Veneto Alberto Fontanesi nel Congresso regionale svoltosi il 12 aprile scorso a Vicenza nell’ambito di PharmaIt ha voluto parlare, tra gli altri numerosi argomenti affrontati, dei fondamentali partner del farmacista nella “costruzione” della sanità digitalizzata. «Il confronto con i medici di tutto il Veneto è costante e proficuo – dice Fontanesi – così come quelli con la Regione Veneto e l’assessorato

Irccs Medea La Nostra Famiglia: i risultati preliminari di uno studio nelle scuole dell’infanzia per prevenire i disturbi del linguaggio

bambino

Il 7% dei bambini in età scolare presenta difficoltà nello sviluppo linguistico, al punto che queste sono uno dei motivi di maggiore consultazione pediatrica e neuropsichiatrica nei primi anni di vita. Competenze linguistiche adeguate sono le premesse fondamentali per un corretto procedere degli apprendimenti scolastici, in particolare della letto-scrittura: bambini e ragazzi con difficoltà di apprendimento e linguaggio sono più esposti anche a problemi ansiosi ed emozionali, come attestato da numerose ricerche.

Allergia, Siaaic: in Italia ne soffre 1 adulto su 5

allergie

Boom di allergie in Italia. Nel nostro Paese un adulto su cinque e un bambino su quattro sono colpiti da rinite allergica. E il trend, fanno sapere gli esperti, è destinato ad aumentare. È l’allarme lanciato dalla Siaaic (Società italiana di allergologia e immunologia clinica) e in particolare dal suo neopresidente, Giorgio Walter Canonica, intervistato in occasione del 4° Ifiaci e del 27° Congresso Nazionale della Siaaic in programma a Roma. «Per quanto riguarda le allergie in senso lato- spiega Canonica- si calcola una percentuale del 20% della popolazione, con alcuni

Ministero della Salute: Nessun rischio per Ebola in Italia

ebola

In merito a quanto diffuso da organi di informazione sull’epidemia di malattia da Virus Ebola che dopo i primi focolai in Guinea sta interessando alcuni Paesi limitrofi dell’Africa occidentale (Liberia, Sierra Leone, Mali), il ministero della Salute rassicura in una nota informando che vengono forniti costantemente aggiornamenti sull’evoluzione della situazione attraverso comunicati inviati alle Regioni e ad altre amministrazioni interessate alle problematiche sanitarie relative a viaggi e soggiorni internazionali. Questi comunicati sono consultabili nella

L’Aaroi-Emac si associa allo stato di agitazione: Def del Governo Renzi, dai tagli indiscriminati agli espropri?

alessandro vergallo

L’Aaroi-Emac esprime “la più profonda ammirazione per la profondità di pensiero che sembrerebbe ispirare, in base alle indiscrezioni trapelate, le linee programmatiche del Def renziano nei confronti dei medici del nostro Ssn. Un pensiero ormai divenuto fisso, più che ricorrente: colpire con incessanti penalizzazioni, non solo economiche, una categoria di lavoratori ormai divenuta il bersaglio “privilegiato” di una politica orientata al risanamento dei conti da realizzarsi unicamente attraverso tagli alle retribuzioni dei pubblici dipendenti, in particolare

Convenzioni, Preiti (Fp Cgil Medici): «Investiamo sulle cure primarie e su un vero ruolo unico»

camicemedico

«Riteniamo inaccettabile un rinnovo a costo zero delle convenzioni. E non è questione di mero principio. Si parla di possibili risparmi da reinvestire in sanità, stimati dalla stessa Ministra della Salute Lorenzin fino a 10 mld, anche se la cifra appare esagerata. Bene, ecco la prima occasione utile: si investa nel potenziamento delle cure primarie. La stessa Ministra ha dichiarato a febbraio che non si possono riformare le cure primarie a costo zero». È quanto ha dichiarato Nicola Preiti, Responsabile della medicina convenzionata per la Fp-Cgil Medici

Rinnovo delle Convenzioni: dallo Smi no a tavoli separati

medico sciopero

Il Sindacato dei Medici Italiani ha partecipato oggi alla prima riunione con la Sisac per il rinnovo delle Convenzioni (Acn) della medicina del territorio e delle cure primarie, della specialistica ambulatoriale e della pediatria di libera scelta. Lo Smi era presente in tutte le aree: per la medicina generale con Maria Paola Volponi e Anna Rita Ecca, quindi nella delegazione di Fespa (la federazione della specialistica che raccoglie diverse sigle del settore) con Cosimo Trovato, e in quella di Smi-Unp con Silvia Petralli. Alla fine dell’incontro Maria Paola Volponi, responsabile

Acn Medicina Convenzionata, Papotto (Cisl Medici): la bozza Sisac con poche luci e molte ombre

biagio papotto

«La Sisac ha presentato una bozza con poche luci e molte ombre che ci ha lasciato grandi perplessità. Ciononostante la Cisl Medici alla ripresa delle trattative sarà presente con spirito propositivo stigmatizzando però, sin da subito, che precondizione è porre rimedio immediato all’assenza rumorosa, nella bozza in esame, dei medici dell’emergenza-urgenza a meno che non si decida di farli transitare alla Dipendenza». Lo ha affermato Biagio Papotto – Segretario Generale Cisl Medici al termine dell’incontro