top

Tag Archives | slider

Il Biotestamento è legge

senato

L’Assemblea del Senato ha approvato in via definitiva, con 180 voti favorevoli, 71 contrari e sei astenuti il ddl n. 2801, in materia di consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento (Dat). Il ddl disciplina il consenso informato del paziente ai trattamenti sanitari e agli accertamenti diagnostici, interviene in tema di terapia del dolore, divieto di ostinazione irragionevole nelle cure e dignità nella fase finale della vita, introduce l’istituto delle disposizioni anticipate di volontà e lo strumento della pianificazione condivisa delle cure.…

“Pisa Innova Salute”: L’innovazione quale principale determinante della sostenibilità della Sanità Pubblica in Italia

innovazione

Da mercoledì 25 a sabato 28 ottobre Pisa ospiterà “Pisa Innova Salute”, il Festival dell’innovazione in sanità pubblica, promosso dal Centro interdipartimentale per la Promozione della Salute e Information Technology dell’Ateneo, in collaborazione con l’Università e il Comune di Pisa. La manifestazione, che si terrà al Centro Congressi “Le Benedettine”, proporrà 15 sessioni tematiche, che saranno anche un’occasione di confronto e dibattito per i cittadini con 96 esperti di livello nazionale e internazionale.

Innova…

Le mancate vaccinazioni degli adulti costano un miliardo di euro l’anno

vaccini3

Fisco e salute: al Congresso Sihta presentato l’impatto fiscale e costi sociali per chi ancora lavora e si ammala per influenza, polmoniti batteriche ed herpes zoster.

Il tema delle vaccinazioni entra prepotentemente nelle discussioni sul bilancio dello Stato. A sostenere la validità dell’inserimento nei Livelli essenziali di assistenza del Piano nazionale di prevenzione vaccinale che da quest’anno estende le vaccinazioni gratuite per gli ultrasessantacinquenni anche contro lo pneumococco, le polmoniti batteriche e l’herpes zoster, è un lavoro presentato dagli…

Lea: Nel 2015 su 16 Regioni monitorate 11 adempienti

lea2015

Secondo la Griglia Lea Molise, Puglia, Sicilia, Campania e Calabria, si collocano nella classe “inadempiente”. Anche nel 2015 si conferma l’importante variabilità, geografica e temporale, nell’erogazione dei Lea. La mappa interattiva 2014-2015

Nel 2015 risultano adempienti – in base ai 35 indicatori della cosiddetta “Griglia Lea” –  la maggior parte (11) delle regioni monitorate (16) ad esclusione di Molise, Puglia, Sicilia, Campania e Calabria, che si collocano nella classe “inadempiente” e che dovranno superare le criticità rilevate…

Tumori: 369mila nuovi casi stimati nel 2017 in Italia. Oltre il 40% è evitabile

i numeri del cancro 2017

È boom di cancro al polmone fra le donne. Diminuiscono le diagnosi a stomaco e colon-retto, in crescita pancreas, tiroide e melanoma. Al Nord ci si ammala di più, ma al Sud si sopravvive di meno. Presentata la settima edizione del volume sui numeri delle neoplasie, frutto della collaborazione tra gli oncologi, gli epidemiologi dell’Airtum e la Fondazione Aiom.

Sono 369mila i nuovi casi di tumore in Italia stimati nel 2017 (192.000 fra i maschi e 177.000 fra le femmine), nel 2016 erano 365.800. È un vero e proprio boom di diagnosi di cancro del polmone fra le donne: 13.600 nel 2017 (+49%…

L’Oms valuta i costi per raggiungere obiettivi globali per la salute entro il 2030

ogs

Gli investimenti per diffondere i servizi verso la copertura sanitaria universale e gli altri obiettivi sanitari SDG potrebbero impedire 97 milioni di morti premature a livello mondiale da ora al 2030 e aggiungere 8,4 anni di aspettativa di vita in alcuni paesi. Mentre la maggior parte dei paesi può permettersi gli investimenti necessari, le nazioni più povere avranno bisogno di assistenza per raggiungere gli obiettivi. È quanto mostra l’analisi pubblicata ieri su The Lancet Global Health che stima i costi e i benefici dei 16 obiettivi sanitari di Sviluppo Sostenibile (SDG)…

Futura sede dell’Ema, Guido Rasi: Possibile decisione ad ottobre

IMG_20170710_090952

Il Direttore esecutivo dell’Agenzia europea dei farmaci a Panorama della Sanità: «Mi auguro che la decisione venga presa in tempo e in base a criteri razionali e non a valutazioni solo politiche». «Una decisione oltre ottobre creerebbe gravi rischi». La nuova sede sarà stabilita dal Consiglio europeo, composto dai capi di Stato o di governo dei 27 Paesi dell’Ue.

«Si stanno decidendo i criteri di attribuzione dell’Ema a una città piuttosto che all’altra. Se si accordano sui criteri è probabile avere una decisione ad ottobre. Ci auguriamo che questo avvenga, per noi…