-

Disabilità, Faraone (Pd): Basta disperazione per disabili e famiglie

davide faraone

«Con semplici provvedimenti amministrativi si può migliorare la situazione».

 «Il nostro paese è un generatore di frustrazioni per persone disabili e un moltiplicatore di disperazione per le famiglie.  A cominciare dalla via crucis che porta al riconoscimento della condizione invalidante. Carte, verbali, iter stressanti, soprattutto per i minori disabili: 4, 5 visite tra Asl ed Inps per il rilascio della certificazione. Tempi biblici per l’attesa dei verbali e per la liquidazione dell’indennizzo economico. Revisioni ogni due anni o anche meno che costringono al ripetersi dell’intera procedura senza alcun motivo». È quanto ha dichiarato Davide Faraone, Responsabile Welfare del Pd che ha annunciato l’inizio della campagna di ascolto per individuare gli obiettivi immediati da realizzare senza l’intervento del legislatore a favore delle pratiche burocratiche legate alla disabilità. «Basterebbe un solo certificato» ha aggiunto, «in cui vengano immediatamente riconosciuti invalidità, sostegno scolastico, ausili, assistenza domiciliare, tagliando H ed esenzione sanitaria. Una visita integrata Asl/Inps, con un solo verbale, che segue le indicazioni rilasciate da una struttura pubblica sanitaria; organizzazione delle visite per minori disabili in luoghi altri e diversa dagli adulti. Si dimezzerebbe il numero di soggetti da sottoporre a visita o a revisione inutilmente. Tuttavia molte cose possono essere fatte, già da ora, senza l’intervento del legislatore con semplici provvedimenti amministrativi, dai comuni, dall’Inps e dalle Asl».

Print Friendly, PDF & Email