-

Ausl Romagna: entro l’anno l’Atto aziendale

ausl romagna

Il percorso verso il completamento dell’organizzazione amministrativa dell’Azienda unica romagnola (dal 1° gennaio unisce le precedenti Aziende Usl di Ravenna, Rimini, Forlì e Cesena).

Dalla nascita formale dell’Azienda Usl della Romagna dell’1 gennaio scorso alla costruzione condivisa dell’Atto aziendale entro fine anno. Il percorso verso il completamento dell’organizzazione amministrativa dell’Azienda sanitaria romagnola (che dal 1° gennaio unisce le precedenti Aziende Usl di Ravenna, Rimini, Forlì e Cesena) è stato presentato ai 78 sindaci delle quattro province alla seduta dello scorso 25 luglio della Conferenza territoriale sociale e sanitaria (Ctss) della Romagna. All’incontro, convocato dal presidente della Ctss della Romagna, Paolo Lucchi, oltre al direttore generale dell’Azienda Usl della Romagna, Andrea Des Dorides, è intervenuto anche l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Carlo Lusenti. «Si sono già concluse le tappe della fase transitoria di costituzione dell’Azienda unica – ha dichiarato Lusenti -. Ora inizia il percorso di costruzione condivisa che porterà alla definizione dell’Atto aziendale entro fine anno, completando così l’organizzazione amministrativa di quella che per rete dei servizi e territorio è la più grande azienda sanitaria italiana». «Abbiamo voluto e realizzato l’Azienda unica – ha sottolineato l’assessore – non per salvaguardare i servizi sanitari già esistenti ma per poterli migliorare. Questa unificazione, infatti, non ha come fine ultimo il risparmio di risorse, ma bensì garantire migliori servizi per la salute dei cittadini. Con questo obiettivo spenderemo fino all’ultima risorsa disponibile, spostandone anche altre se necessario dalle aree amministrative a quelle dell’assistenza».

Print Friendly, PDF & Email