-

Garavaglia (Lombardia): Con la Centrale acquisti regionale risparmiato 1 milione di euro sui vaccini

vaccini

«Come è noto, la Centrale Acquisti regionale Arca, da pochi mesi trasformata in S.p.A. (interamente di proprietà della Regione Lombardia) e con un nuovo management, gestisce in maniera centralizzata, tra l’altro, le forniture dei vaccini. Inizialmente la sua azione operava solo su 7 tipologie di vaccini e limitatamente ai fabbisogni delle Aziende sanitarie locali, mentre attualmente Arca acquista in maniera centralizzata 34 differenti tipologie di vaccini da destinarsi al soddisfacimento di tutti gli Enti del Sistema sanitario regionale». Lo afferma l’assessore regionale all’Economia, Crescita e Semplificazione della Regione Lombardia Massimo Garavaglia. «Attraverso l’ultima procedura pubblicata relativamente a questa categoria merceologica – prosegue Garavaglia – Arca ha provveduto a garantire al Sistema sanitario regionale: le forniture di vaccini antinfluenzali per la campagna vaccinale 2014/2015: 4 differenti tipologie di vaccino per un importo complessivo aggiudicato di circa 4,2 milioni di euro e un risparmio sulla spesa storica, a consumi identici, stimato in circa 450.000 euro (circa il 10 per cento della spesa storica); le forniture dei vaccini per la normali profilassi igienico-sanitaria: 29 differenti tipologie di vaccino, di cui 23 aggiudicate, 4 oggetto di procedure negoziate recentemente pubblicate da Arca e 2 di prossima pubblicazione, per un importo complessivo aggiudicato di circa 19,4 milioni di euro e un risparmio sulla spesa storica, a consumi identici, stimato in circa 165.000 euro (circa l’1 per cento della spesa storica); la fornitura del vaccino anti papilloma virus per le coorti delle dodicenni, per un importo complessivo aggiudicato di circa 2,7 milioni di euro e un risparmio sulla spesa storica, a consumi identici, stimato in circa 470.000 euro (circa il 15per cento della spesa storica)». «Complessivamente, un risparmio di circa un milione di euro – sottolinea l’assessore Garavaglia -, corrispondente alla riduzione del 4 per cento circa della spesa storica, su una singola procedura, andamento che si vuole incrementare anche in vista di un potenziamento della Società regionale previsto già nei primi mesi del 2015».

Print Friendly, PDF & Email