-

Appello dei giovani medici Anaao: il Governo garantisca formazione e occupazione. #unitisipuò

annuncio_AG day_1

I giovani medici dell’Anaao Assomed hanno organizzato l’ANAAO GIOVANI DAY con assemblee che si svolgeranno contemporaneamente nei principali capoluoghi di Regione domani mercoledì 19 novembre. Un momento di dibattito e confronto su proposte concrete sintetizzate nel Manifesto Programmatico inviato al Governo e al Parlamento.

Formazione, accesso alle scuole di specialità, occupazione e precariato: il Governo deve intervenire per evitare la paralisi di un’intera generazione che rischia di non avere più sbocchi professionali se non quelli di un precariato infinito. Ed evitare che lo stress da lavoro, purtroppo ancora sottovalutato in Italia, dilaghi nella categoria, anche tra i più giovani. Le cause? L’eccessivo carico di lavoro, un inadeguato riconoscimento economico, l’impossibilità di prendere decisioni e una pessima organizzazione del lavoro. Negli Stati Uniti il 49,6% degli studenti di Medicina soffre di burn out e manifesta intenzioni suicide. Da una review che ha coinvolto più Paesi è emerso che soffrono di burn out dal 28 al 45% degli studenti di Medicina e dal 25 al 75% degli specializzandi. Le aree più critiche sono: emergenza, anestesia e chirurgia generale. L’allarme viene dai giovani medici dell’Anaao Assomed che per far giungere la loro voce al Governo e ai Ministri hanno organizzato l’ANAAO GIOVANI DAY con assemblee che si svolgeranno contemporaneamente nei principali capoluoghi di Regione domani mercoledi 19 novembre: Torino, Genova, Padova, Bologna, Firenze, Roma, Chieti, Isernia, Ancona, Napoli, Taranto, Lamezia Terme, Palermo. Un momento di dibattito e confronto su proposte concrete sintetizzate nel Manifesto Programmatico allegato inviato al Governo e al Parlamento affinché possano essere prese in considerazione, a partire dall’incontro sulla formazione del 20 novembre tra i Ministri Lorenzin e Giannini, le analisi e i suggerimenti di chi con questi problemi convive ogni giorno. I giovani medici dell’Anaao lanciano l’hashtag #UNITISIPUO’ a testimonianza della volontà del sindacato di cercare spunti e sinergie con tutti coloro che hanno a cuore la sopravvivenza del Servizio sanitario nazionale. A partire dalle Società scientifiche che hanno dato la loro adesione all’iniziativa. «È una giornata molto importante – sottolinea il Responsabile del Settore Anaao Giovani Domenico Montemurro – perché testimonia la volontà del sindacato, giovani e senior, di riconoscere e sostenere con convinzione le esigenze dei medici per costruire insieme il futuro del Ssn».

Print Friendly, PDF & Email