-

Melazzini (Aifa): «Nel mio impegno di Presidente, spenderò tutto me stesso per garantire ai pazienti l’accesso e l’equità delle cure»

mario melazzini

«L’impegno di AIFA nel porre il paziente al centro del processo regolatorio è forte e costante, così come la disponibilità al confronto e all’ascolto con i cittadini, le associazioni dei malati e tutti i portatori di interessi» con queste parole il Presidente dell’Agenzia Italiana del Farmaco Mario Melazzini ha aperto ieri il suo intervento alla presentazione a Roma del XIV Rapporto nazionale sulle politiche della cronicità del Coordinamento nazionale delle associazioni dei malati cronici (Cnamc) di Cittadinanzattiva. «Come Presidente dell’Agenzia, ribadisco la nostra vicinanza ai malati e alle loro famiglie, nonché l’apertura al confronto rispetto ai punti di forza e di debolezza del nostro Sistema. Sono fermamente convinto che la condivisione, il dialogo e l’analisi delle proposte elaborate da chi quotidianamente si scontra con le sfide di salute legate alle malattie o con quelle pratiche legate alla burocrazia possano essere fondamentali nella risoluzione dei problemi. E questo vale ancor di più per coloro che soffrono di una malattia cronica o rara», ha aggiunto il Presidente AIFA Melazzini. «Tutelare la salute dei pazienti è la mission istituzionale di AIFA. Ma farsi carico della persona malata insieme alla sua famiglia, garantirle un percorso di accompagnamento realmente corrispondente ai suoi bisogni e necessità, assicurarle ascolto, assistenza ed equità nell’accesso alle cure nel pieno rispetto dell’art.32 della Costituzione Italiana costituiscono per noi un dovere morale, oltre che istituzionale» ha concluso Mario Melazzini «Nel mio impegno di Presidente, spenderò tutto me stesso per garantire ai pazienti l’accesso e l’equità delle cure».

Print Friendly, PDF & Email