-

Juncker (Commissione Europea): I bambini in Romania e in Italia devono avere lo stesso accesso ai vaccini contro il morbillo come gli altri bambini degli altri paesi europei

juncker

Nel discorso sullo stato dell’Unione 2017 pronunciato oggi a Strasburgo il Presidente della Commissione Europea ha sottolineato «È inaccettabile che nel 2017 ci siano ancora bambini che muoiono di malattie che dovrebbero essere eradicate da tempo in Europa».

«L’Europa deve essere un’Unione di uguaglianza. Uguaglianza tra i suoi membri, grandi e piccoli, est e ovest, nord e sud». «Nell’unione di uguaglianza, non ci possono essere cittadini di seconda classe. È inaccettabile che nel 2017 ci siano ancora bambini che muoiono di malattie che dovrebbero essere eradicate da tempo in Europa. I bambini in Romania e in Italia devono avere lo stesso accesso ai vaccini contro il morbillo come gli altri bambini degli altri paesi europei. Senza se, senza ma. È per questo che stiamo lavorando con tutti gli Stati membri per sostenere gli sforzi nazionali di vaccinazione. Non si possono verificare morti evitabili in Europa». Lo ha detto oggi a Strasburgo davanti ai membri del Parlamento europeo, Jean-Claude Juncker, Presidente della Commissione europea, in un passaggio del suo discorso sullo stato dell’Unione 2017, nel quale ha illustrato le priorità per l’anno prossimo e delineato la sua personale visione di come potrebbe evolvere l’Unione europea fino al 2025. Il Presidente ha presentato anche una tabella di marcia per un’Unione più unita, più forte e più democratica.

Print Friendly, PDF & Email