-

Il ministro Grillo: Urgente sviluppare, potenziare e valorizzare la medicina del territorio

grillo2

Il ministro della Salute Grillo ha inviato un videomessaggio al 51° Congresso nazionale del Sumai Assoprof in corso a Saint Vincent.

«L’aumento dell’aspettativa di vita così come l’aumento delle malattie croniche ci impongono di sviluppare, di potenziare e di valorizzare molto di più la medicina del territorio che resta sempre in secondo piano rispetto alla medicina ospedaliera, probabilmente per un fattore culturale e anche per tutta una serie di dinamiche economiche». Lo ha sottolineato il ministro della Salute Giulia Grillo in un videomessaggio inviato agli specialisti ambulatoriali riuniti al 51° Congresso nazionale del Sumai Assoprof in corso a Saint Vincent. «Questo Ministero, compatibilmente con i tempi – ha aggiunto Grillo – si impegnerà tantissimo in questa direzione». Filippo Anelli presidente Fnomceo ha voluto aprire il suo intervento di saluto con il ricordo delle vittime di violenza. «La scorsa settimana – ha ricordato Anelli – si è svolto il funerale di Giovanni Palumbo e quindi mi sembra opportuno ricordare lui, con un minuto di silenzio, insieme alle altre vittime, medici uccisi durante il loro lavoro. È vero il medico viva una difficoltà che affronta nel suo esercizio quotidiano. Una crisi di passaggio tra un vecchio modello legato all’autoreferenzialità e quello attuale dove il diritto alla salute è limitato dal definanziamento del sistema. Il medico oggi si trova ad assumere una nuova posizione, per noi questo lo si deve fare attraverso un ragionamento che avverrà agli Stati generali. La via che indico è quella di un recupero di autorevolezza legato al ruolo che il medico nella società moderna può svolgere. Garante dei diritti del cittadino, della democrazia che è l’insieme dei diritti che vengono garantiti». «Occorre difendere il Servizio sanitario nazionale e il ruolo sociale dei medici e degli odontoiatri che ci lavorano» ha detto il presidente della Fondazione Enpam Alberto Oliveti intervenuto al congresso. «Per recuperare rilevanza sociale dobbiamo sostenere il valore della professione liberale del medico, che è fatta di conoscenza e competenza ed è costituita mediante vocazione, dedizione e motivazione», ha detto Oliveti. «L’Enpam, se mantenuto autonomo e tutelato nella garanzia dei suoi flussi contributivi, potrà fare la sua parte nella difesa della professione e del Servizio sanitario universale», ha aggiunto il presidente dell’ente previdenziale. Marco Siclari, XII commissione Igiene e Sanità Forza Italia, si è presentato come collega, «il Sumai  – ha detto – è un’eccellenza del nostro Paese e ha contribuito alla tenuta del Ssn con la sua professionalità e con il rispetto per il lavoro che svolge. L’azione del SUMAI in oltre 50 anni di storia, ha permesso quotidianamente il rispetto dell’art. 32 della Costituzione. Si discute della sostenibilità e del futuro del Ssn il SUMAI e i sumaisti hanno un ruolo di I livello. La vostra caratteristica è che operate nel territorio ma un terzo delle vostre ore sono svolte anche negli ospedali e il vostro supporto agli ospedalieri ha fatto sì, che in questi anni, interi reparti nosocomiali, specie nelle regioni in piano di rientro, non chiudessero».

Print Friendly, PDF & Email