-

Salvini: «Donazione del sangue volontaria obbligatoria nelle scuole»

salvini_dona_sangue

«Donazione del sangue volontaria obbligatoria nelle scuole». È un progetto che il ministro dell’Interno Mattero Salvini intende portare avanti per divulgare tra i più giovani la cultura della donazione. L’annuncio in occasione ieri della sigla dell’accordo con l’associazione “Donatori Nati” che impegna il Corpo nelle attività di volontariato. «Donare il sangue – ha dichiarato il responsabile del Viminale – è un bene per sé e per gli altri». L’accordo, come quello già stipulato in passato con la Polizia di Stato, favorisce la collaborazione dei Vigili del fuoco alle iniziative e alle giornate per la donazione del sangue. “La donazione, oltre a essere un gesto che salva la vita, rappresenta – sottolinea il Ministero – un’importante occasione di prevenzione per il donatore e consente di favorire la ricerca”. I Vigili del fuoco, noti per il coraggio e la generosità, potranno con la loro partecipazione «arricchire e rafforzare questo messaggio». Ne è convinto il presidente nazionale dell’associazione “Donatorinati” – Polizia di Stato Claudio Saltari.
L’iniziativa è «nelle corde» dei Vigili del fuoco, ha osservato anche il capo del dipartimento per il Soccorso pubblico e la Difesa civile Bruno Frattasi. Avere come testimonial i Vigili del fuoco in questa «battaglia», è «un valore aggiunto», ha affermato il capo della Polizia – direttore generale della Pubblica Sicurezza Franco Gabrielli. La autoemoteca, ieri ferma davanti al Viminale per una raccolta di sangue straordinaria, si muoverà da Roma fino ad Ascoli Piceno.

Print Friendly, PDF & Email