-

Anaao Assomed Lombardia: Sos Medicina d’Urgenza

pronto soccorso 2

La segreteria regionale Anaao Assomed Lombardia ha lanciato un appello per risolvere la grave criticità che coinvolge la Medicina d’Urgenza e i Pronto Soccorso della quasi totalità degli ospedali della regione.

Anaao Assomed Lombardia lancia l’allarme: è ora di risolvere la grave criticità che coinvolge la Medicina d’Urgenza e il Pronto Soccorso di quasi totalità degli ospedali della regione. Nell’anno del rinnovo dei Piani di Organizzazione Aziendali Strategici (Poas) e dell’attuazione del Decreto Ministeriale sugli Standard degli Ospedali, Anaao Assomed Lombardia chiede di investire nella ristrutturazione delle Uoc (Unità Operative Complesse), nodi nevralgici degli ospedali lombardi, al fine di attrarre professionisti competenti, formati e motivati. Secondo Anaao Assomed “per colmare la carenza nei Pronto Soccorso e fermare l’emorragia di specialisti, a causa di modelli organizzativi obsoleti e professionalmente poco accattivanti, la Lombardia ha ampi margini di miglioramento sia nel breve periodo, operando un radicale restyling del lavoro, attraverso l’apertura al soccorso extraospedaliero e al medico unico della Medicina d’Emergenza/Urgenza sia nel medio, aumentando in maniera importante il numero dei contratti aggiuntivi per gli specializzandi ancora largamente insufficienti. Non si può comunque tralasciare – conclude l’Anaao Assomed – il ruolo del governo nazionale: risulta al momento necessario rivedere e ridurre le equipollenze e la programmazione nazionale dei fabbisogni con l’obiettivo di indirizzare sempre più medici verso la Medicina d’Emergenza-Urgenza. Anaao Assomed Lombardia, il più rappresentativo sindacato della dirigenza medica e sanitaria del Servizio Sanitario Regionale, ritiene di avere competenze eccellenti da mettere a disposizione per evitare il collasso del sistema Pronto Soccorso della Lombardia sempre più in difficoltà”.

Print Friendly, PDF & Email