-

Lavoro a distanza nelle aree italiane colpite da Covid-19

ragazza al pc

In Gazzetta ufficiale il decreto che consente di lavorare da casa per ridurre il rischio contagio.

I dipendenti delle aziende che si trovano nelle aree a rischio di contagio da coronavirus, individuate dalle Ordinanze, potranno ricorrere alla modalità di lavoro agile in via automatica. Lo prevede il decreto attuativo del Decreto legge 23 febbraio 2020 n.6, recante le misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, pubblicato in Gazzetta ufficiale. Tale disposizione consente ai dipendenti assunti con rapporto di lavoro subordinato di svolgere la propria attività lavorativa in modalità domiciliare ovvero in modalità a distanza, e quindi all’esterno dei locali aziendali, per evitare il più possibile contatti prolungati e ravvicinati con persone che potrebbero essere infette.

Leggi:

Decreto del presidente del consiglio dei ministri 23 febbraio 2020
Disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.  (G.U. Serie Generale , n. 45 del 23 febbraio 2020)

Decreto-legge 23 febbraio 2020 , n. 6
Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19. (G.U. Serie Generale , n. 45 del 23 febbraio 2020)

Print Friendly, PDF & Email