-

Roma e il Lazio non possono arrendersi e devono porre l’Alt alla diffusione del coronavirus

giuseppe lavra

Cimo Lazio ha proposto all’Assessore alla Sanità D’Amato, con una “Lettera Aperta” come evitare un disastro ormai annunciato.

Il piano proposto da Cimo Lazio, prevede l’immediata riapertura del Forlanini, sulla quale struttura fare fulcro per affrontare e vincere la guerra in atto contro il CoVid19, indicando anche percorsi organizzativi. “Tali indicazioni – spiega Giuseppe Lavra, Segretario Regionale Cimo Lazio- sono rivolte non solo al presente ma anche al futuro della nostra Sanità, oggi prevedibile. Se sarà necessario Cimo Lazio, si rivolgerà direttamente ai cittadini per ottenere il necessario ascolto. E ricorda che la Cina ha dimostrato che è possibile costruire anche Ospedali nuovi in pochissimi giorni per combattere questa epidemia. Noi, che disponiamo di ben altri mezzi, se non siamo capaci di usarli, dobbiamo farci da parte. Un caldo appello a ché ci si sbrighi a fornire i dispositivi di protezione individuale agli ambulatori e alle corsie, vergognosamente carenti!”.

Print Friendly, PDF & Email