-

Cimo Lazio e Cosips: Servono misure straordinarie per  limitare il contagio, Test a tutti gli Operatori Sanitari

medico5

Cimo Lazio e Cosips hanno proposto all’Assessore D’Amato ed al Direttore Regionale Sanità Lazio Botti con una “Lettera Aperta” di attivare l’azione già intrapresa nel Veneto.

Alla luce di quanto avvenuto in Veneto ed in considerazione degli studi del Prof . Romagnani – affermano Giuseppe Lavra, Segretario Regionale Cimo Lazio e Ernesto Cappellano, Coordinatore Cosips -riteniamo sia necessario, in questo momento cruciale della battaglia  contro il Coronavirus, che la Regione si attivi subito per effettuare i test diagnostici a tutti gli operatori sanitari del SSR e di fornire alle Aziende Sanitarie i dispositivi di protezione individuale (DPI) necessari per tutti gli operatori Sanitari che sono in “trincea”. Cimo Lazio e Cosips annunciano sin d’ora che si batteranno in tutte le sedi affinché la Regione prenda tutte le misure necessarie per proteggere la salute dei cittadini e degli operatori sanitari”.

Print Friendly, PDF & Email