-

Il futuro delle terapie intensive, all’appello Siaarti e Aaroi si unisce il Collegio Professori Anestesia e Rianimazione

terapia intensiva

“Ripensare e migliorare la rete assistenziale delle Terapie Intensive per garantire la qualità dell’assistenza nel futuro”.

Anche il Cpar, Collegio Professori Anestesia e Rianimazione (Cpar) si unisce all’appello lanciato e inviato nei giorni scorsi a Governo e Istituzioni da Siaarti (Società Italiana di Anestesia, Analgesia, Rianimazione e Terapia Intensiva) e l’Aaroi-Emac (Associazione Anestesisti Rianimatori Ospedalieri Italiani Emergenza Area Critica) con l’obiettivo di avviare da subito il ripensamento e miglioramento della rete assistenziale delle Terapie Intensive per garantire la qualità dell’assistenza nel futuro. Con l’aggiunta della firma del Cpar, l’appello assume uno specifico rilievo formativo e professionale per questo oggi viene rivolto anche al Ministro dell’Università e Ricerca, Gaetano Manfredi e al ministro della Salute Roberto Speranza. “Per garantire una rete di Terapie Intensive efficace e di qualità, capace di affrontare le eventuali future nuove emergenze, non sono necessarie esclusivamente le strutture e le tecnologie, quanto le professionalità e le competenze specifiche” si legge nell’appello che in 5 punti qualificanti vengono sottolineati gli aspetti
imprescindibili e urgenti per il miglioramento della rete assistenziale.

Print Friendly, PDF & Email