-

Viva l’Europa unita! 

europa

Il portavoce di Von der Leyen ha affermato a fronte del pronunciamento della Corte Costituzionale tedesca che la legislazione europea supera quella degli Stati.

di Mariapia Garavaglia*

Con la sentenza Van Gend en Loos v Nederlandse Administratie der Belastingen (1963) la Corte di giustizia dell’Unione Europea stabilì che le norme del Trattato istitutivo della Comunità Economica Europea erano in grado di creare diritti soggettivi in capo alle persone fisiche e giuridiche, esercitabili nell’ordinamento dello Stato membro e meritevoli di tutela di fronte al giudice nazionale. Questi diritti sono attribuiti dall’ordinamento europeo senza bisogno di intervento da parte degli Stati. La sentenza ha, dunque, stabilito il principio dell’efficacia diretta di tali norme. Nella fase di stesura della sentenza, sempre collegiale, un giurista italiano-Alberto Trabucchi-ha avuto un ruolo essenziale sotto il profilo culturale e scientifico a indirizzare il collegio verso quella soluzione così innovativa, senz’altro la più importante nella storia della giurisprudenza comunitaria per il ruolo che ha avuto nella evoluzione delle concezioni giuridiche e nello sviluppo del processo di integrazione europea.
Van Gend en Loos, olandese ha vinto un ricorso sulle tasse contro il suo Stato, l’Olanda. Ironia della sorte: il suo Primo Ministro Rutte è un antiEuropa!
Viva l’Europa unita!

*Presidente dell’Istituto Superiore di Studi Sanitari “Giuseppe Cannarella” 

Print Friendly, PDF & Email