-

“Accesso equo e tempestivo al vaccino contro il coronavirus”

tedros

Si è conclusa ieri sera la 73°Assemblea mondiale della Sanità dell’Oms con l’approvazione di una risoluzione sulla risposta globale alla pandemia di Covid-19. Richiesta una valutazione indipendente sulla gestione della pandemia da parte della comunità internazionale. L’indagine  valuterà anche l’operato dell’Oms.

La settantatreesima Assemblea mondiale della Sanità che si è chiusa ieri a Ginevra si è concentrata intensamente sulla sconfitta del nuovo coronavirus che ha contagiato oltre  4,7 milioni di  persone in tutto il mondo, provocando oltre 316.100 morti e compromesso il futuro anche delle economie più solide. Con la risoluzione, proposta dalla Ue e da oltre 100 Paesi (Cina compresa) e approvata all’unanimità dagli 194 Stati membri dell’Oms, il direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus, è stato invitato a identificare rapidamente e fornire opzioni per aumentare le capacità di sviluppo, produzione e distribuzione necessarie per fornire accesso alla diagnostica Covid-19, terapie, medicinali e vaccini. Più in generale, le organizzazioni internazionali sono state chiamate a lavorare in modo collaborativo per sviluppare, testare e ampliare la produzione di diagnostica, terapie, medicinali e vaccini sicuri, efficaci, di qualità, a prezzi accessibili per la risposta Covid-19, inclusa la concessione di licenze di brevetti per facilitare accedervi. Una nota delle Nazioni Unite parlando dell’evento ricorda l’affermazione della Casa Bianca secondo cui l’Oms non ha agito abbastanza rapidamente nei primi giorni dell’epidemia di Covid-19 per contenere la sua diffusione. “In una lettera inviata via Twitter lunedì al capo dell’Oms, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump – fa sapere la nota – ha fissato un termine di 30 giorni per l’Oms per fare riforme significative altrimenti rischia di perdere fondi”. Da parte sua l’Oms «continuerà a fornire una leadership strategica per coordinare la risposta globale-  ha affermato il direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus- offrendo informazioni e analisi epidemiologiche e mantenendo i paesi aggiornati sui modi per proteggersi». Nelle sue  osservazioni conclusive, Tedros ha affermato che l’attenzione dell’Oms rimane quella di combattere la pandemia con tutti gli strumenti a sua disposizione. «Il nostro obiettivo è salvare vite», ha detto. Si inoltre impegnato ad avviare la valutazione sull’operato dell’Agenzia al “primo momento appropriato”, accogliendo con favore qualsiasi sforzo per rafforzare la sicurezza sanitaria globale – e l’agenzia stessa. «Ringrazio gli Stati membri per l’adozione della risoluzione, che richiede una valutazione indipendente e completa della risposta internazionale». «Come sempre, l’Oms rimane pienamente impegnata nella trasparenza, nella responsabilità e nel miglioramento continuo», ha assicurato. «Vogliamo la responsabilità più di chiunque altro».

Print Friendly, PDF & Email