-

Ricerca, Sala (Lombardia): Nuove risorse a Human Technopole, aiuto importante per contrasto al Covid-19

ricercatore

«Con questi fondi il lavoro dei nostri ricercatori all’interno di Human Technopole sarà valorizzato per finanziare studi e progetti di ricerca che potranno consentire lo sviluppo di terapie e sistemi diagnostici per contrastare il Covid-19 e potenziali nuove epidemie». 

«È un segnale importante di quanto ricerca e innovazione siano al centro della nostra vita, con una ricaduta immediata e positiva per tutto il tessuto economico del Paese. Human Technopole rappresenta per la Lombardia e per tutta l’Italia un centro per l’innovazione che avrà il compito di guidare la ricerca attraverso la collaborazione tra imprese e start up innovative nel campo delle Scienze della Vita». Così il vicepresidente di Regione Lombardia Fabrizio Sala commenta l’emendamento approvato alla Camera in merito all’assegnazione di nuove risorse a favore di Human Technopole per la realizzazione del Centro per l’innovazione e il trasferimento tecnologico nel settore delle Scienze della Vita. «Con questa sinergia tra settore pubblico e privato – ha aggiunto Fabrizio Sala – siamo convinti che diventeremo ancora più forti: la battaglia contro il Covid non è stata ancora vinta e solo grazie alla Ricerca e alla Scienza riusciremo a sconfiggere definitivamente questo terribile virus, puntando così ad un rilancio di tutto il paese, sul piano economico e sociale». Il progetto verrà finanziato immediatamente con 10 milioni nel corso del 2020 e ulteriori 4 milioni nei due anni successivi. «Con questi fondi il lavoro dei nostri ricercatori all’interno di Human Technopole sarà valorizzato per finanziare studi e progetti di ricerca che potranno consentire lo sviluppo di terapie e sistemi diagnostici per contrastare il Covid-19 e potenziali nuove epidemie». Il centro sosterrà l’attività brevettuale grazie alla collaborazione tra tutti gli ecosistemi dell’innovazione, istituti di ricerca, pubblici e privati. «Tutti parlano di ricerca – ha concluso il vicepresidente Sala – ma poi nessuno la finanzia. Questo passo segna un’ulteriore svolta verso una valorizzazione delle competenze grazie ad una scelta politica chiara: senza ricerca non c’è futuro».

Print Friendly, PDF & Email