-

Von der Leyen: Dobbiamo costruire un’Unione europea della sanità

Leyen

Oggi la presidente della Commissione europea ha pronunciato il discorso sullo stato dell’Unione alla plenaria del Parlamento europeo.

«Dobbiamo costruire un’Unione europea della sanità più forte. E per iniziare a renderlo realtà, dobbiamo ora trarre le prime lezioni dalla crisi sanitaria.
Dobbiamo rendere il nostro nuovo programma EU4Health a prova di futuro. Questo è il motivo per cui avevo proposto di aumentare i finanziamenti e sono grato che questo Parlamento sia pronto a lottare per ulteriori finanziamenti e porre rimedio ai tagli operati. E dobbiamo rafforzare la nostra preparazione alle crisi e la gestione delle minacce sanitarie transfrontaliere». È quanto ha affermato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen questa mattina in un passaggio del suo primo discorso sullo stato dell’Unione, all’Eurocamera, a Bruxelles. «Come primo passo – ha detto von der Leyen- proporremo di rafforzare e responsabilizzare l’Agenzia europea per i medicinali e l’Ecdc, il nostro centro per la prevenzione e il controllo delle malattie. Come secondo passo, costruiremo una Barda europea, un’agenzia per la ricerca e lo sviluppo avanzati biomedici. Questa nuova agenzia sosterrà la nostra capacità e disponibilità a rispondere alle minacce e alle emergenze transfrontaliere, sia di origine naturale che intenzionale. Abbiamo bisogno di scorte strategiche per affrontare le dipendenze della catena di approvvigionamento, in particolare per i prodotti farmaceutici. Come terzo passo, è più chiaro che mai che dobbiamo discutere la questione delle competenze sanitarie. E penso che questo sia un compito nobile e urgente per la Conferenza sul futuro dell’Europa. E poiché questa era una crisi globale, dobbiamo imparare le lezioni globali. Per questo motivo, insieme al Presidente del Consiglio Conte e alla Presidenza italiana del G20, convocherò il prossimo anno in Italia un Vertice mondiale sulla salute. Ciò dimostrerà agli europei che la nostra Unione è lì per proteggere tutti».

Print Friendly, PDF & Email