-

L’Oms lancia il portale per i dati globali sulla salute e il benessere delle persone anziane

anziani

 Dati e informazioni per guidare l’azione per le politiche e i piani nazionali a sostegno dell’invecchiamento sano.

In occasione della Giornata internazionale delle persone anziane, l’Oms ha lanciato ieri il primo portale di dati che riunisce in un unico luogo i dati sugli indicatori globali per il monitoraggio della salute e del benessere delle persone dai 60 anni in su. I dati sono inclusi per indicatori quali: percentuale di persone anziane di età pari o superiore a 60 anni; speranza di vita in buona salute all’età di 60 anni; principali cause di morte nelle persone anziane; prevalenza di disturbi comuni come perdita dell’udito e della vista; percentuale di persone anziane che ricevono assistenza a lungo termine in strutture residenziali e nelle loro case; e la percentuale di persone anziane che vivono in un ambiente favorevole agli anziani. Sono inclusi anche indicatori per monitorare i progressi degli impegni governativi per promuovere la salute e il benessere degli anziani. I dati nel portale sono disaggregati per età, sesso e paese per consentire una comprensione completa delle tendenze tra i diversi gruppi di popolazione e per gestire meglio i progressi verso gli obiettivi globali. Attraverso mappe, grafici e tabelle, il portale offre opzioni su misura per la visualizzazione e l’analisi dei dati. Durante il Decennio dell’invecchiamento in buona salute (2020-2030), approvato dall’Assemblea mondiale della sanità nell’agosto 2020, il portale rimarrà un gateway per l’accesso a tutti i dati globali relativi alle persone anziane prodotti dall’OMS, da altre organizzazioni internazionali come UNDESA, ILO, la Banca mondiale e l’OCSE, nonché istituzioni accademiche come l’Institute for Health Metrics and Evaluation. “Entro la fine del 2020, gli utenti del portale – fa sapere l’Oms – saranno in grado di creare profili nazionali come sfondo per condurre analisi situazionali e avviare dialoghi politici con le parti interessate. I dati verranno aggiornati non appena saranno disponibili nuove stime o informazioni. Queste informazioni rafforzeranno la visibilità delle questioni relative alla salute e al benessere delle persone anziane e, in ultima analisi, dovrebbero aiutare a informare e guidare l’azione per le politiche e i piani nazionali a sostegno dell’invecchiamento sano”.

Print Friendly, PDF & Email