-

Emergenza Covid: al via il piano per rafforzare il Sistema Sanitario Nazionale

arcuri

Il Commissario Straordinario per l’emergenza Covid19, Domenico Arcuri, ha bandito la procedura di gara di massima urgenza per l’approvvigionamento di lavori e servizi tecnici destinati alle strutture sanitarie.

Rafforzamento e incremento delle terapie intensive, aumento dei posti letto, ristrutturazione dei “pronto soccorso”, percorsi separati negli ospedali per garantire la massima sicurezza ai degenti: entra nella fase operativa il piano del Governo per potenziare e rafforzare la rete degli ospedali Covid. Il Commissario Straordinario per l’emergenza Covid19, Domenico Arcuri, ha bandito la procedura di gara di massima urgenza per l’approvvigionamento di lavori e servizi tecnici destinati alle strutture sanitarie impegnate in prima linea sull’emergenza. “In tutto – spiega una nota – sono previsti 1.044 interventi, con un valore complessivo di oltre 713 milioni, che saranno eseguiti in 457 ospedali diversi che fanno capo a 176 aziende del SSN. La gara è stata bandita sulla base dei piani di riorganizzazione presentati da tutte le Regioni e dalle Province Autonome di Trento e Bolzano e approvati dal Ministero della Salute. Il termine per la presentazione delle offerte scade il 12 ottobre 2020 alle ore 14:00. In particolare, i piani di riorganizzazione delle Regioni prevedono i lavori di adeguamento e ristrutturazione delle aree destinate alle terapie intensive e semi-intensive, nonché i lavori di separazione dei percorsi e di ristrutturazione dei reparti di pronto soccorso. La procedura di gara aperta, indetta a livello nazionale, è suddivisa in lotti geografici, ciascuno dei quali corrispondenti ad una Regione e Provincia Autonoma. Per ogni singolo lotto geografico e sub-lotto prestazionale sarà stipulato un accordo quadro, per complessivi 84 accordi”.

Print Friendly, PDF & Email