-

Che altro deve accadere?

protezione civile
Disponiamo di una Protezione Civile che non viene usata nelle sue potenzialità.

di Mariapia Garavaglia*

Fra quindici giorni sapremo quanto abbiano contribuito ad innalzare i punti Rt gli assembramenti davanti allo stadio di San Siro e quelli nelle città. Ma alla incoscienza dei cittadini non può corrispondere la irresponsabilità dei politici. Non pesano sulla coscienza i morti causati da ritardi, disorganizzazione e sprechi? C’è voluto Draghi per sapere che le strutture in cui organizzare la vaccinazione non devono essere costruiti, perché ci sono molti ambienti in cui si può operare?
Chi conosce Roma, però, per esempio, non sceglierebbe la Nuvola di Fucsas, difficile da raggiungere e senza parcheggio, ma la Fiera di Roma dove si arriva anche con i mezzi pubblici, ci sonò parcheggi in quantità e ambienti idonei. Mi sembra che dopo un anno ci sono ancora incertezze organizzative. Disponiamo di una Protezione Civile che non viene usata nelle sue potenzialità.
Merkel, la donna di ferro, ha pianto i morti tedeschi e ha decretato misure severe. Gli Italiani non sono all’altezza dei tedeschi? Più coraggiose le donne politiche degli uomini. In realtà si controlli: in tutti i Paesi in cui i Primi Ministri o i ministri della sanità sono donne la pandemia è stata gestita con maggior efficienza.

*Presidente dell’Istituto Superiore di Studi Sanitari “Giuseppe Cannarella” 

Print Friendly, PDF & Email