-

11 milioni alle case riposo per costi Covid-19 in Friuli

assistenza anziani
 Via libera immediato alle Aziende sanitarie per l’anticipazione della liquidazione dei costi Covid alle strutture per anziani.

Si è svolto ieri a Palmanova un incontro in videoconferenza fra il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi, e i rappresentanti delle case di riposo private e pubbliche del Friuli Venezia Giulia. Ristori si è espresso riguardo alla distribuzione di aiuti finanziati fra strutture per anziani e settore ristoro: “l’obiettivo è definire il percorso su alcuni temi strategici: il riconoscimento dei costi Covid (con anticipazione del 70 per cento) e la messa a punto di un provvedimento destinato ai ristori per le mancate entrate nell’ottica di non costringere le strutture all’aumento delle rette. A tal fine le norme già vigenti mettono a disposizione circa 20 milioni di euro: 11 per i costi Covid e 9 per i ristori. Infine, su un piano più strutturale, intendiamo attuare la revisione del regolamento per partire con gli accreditamenti prima di gennaio”.

In particolare, nell’ambito dell’incontro, è stato reso noto il via libera immediato alle Aziende sanitarie per l’anticipazione della liquidazione dei costi Covid alle strutture per anziani. Inoltre, la riunione ha permesso un confronto sul ruolo dei servizi sanitari nelle strutture residenziali e sul tema della domiciliarità. “Argomenti – ha spiegato Riccardi – che verranno affrontati nella discussione della possibile revisione del regolamento, la cui elaborazione ha bisogno di tempi rapidi in considerazione anche dei prossimi passaggi a livello di Consiglio regionale”. Riccardi si è poi dichiarato disponibile ad intervenire sulla velocizzazione dei percorsi formativi per gli operatori socio sanitari, e in conclusione si è sottolineata l’importanza delle vaccinazioni all’interno delle strutture in questione per ridurre i decessi e i contagi fra ospiti ed operatori.

Print Friendly, PDF & Email