-

Covid-19, Pass vaccinale Ue operativo a giugno

certificato digitale covid
Un primo grande gruppo di Paesi, compresa l’Italia, inizierà la fase di test “verso il 10 maggio”. 

Il pass vaccinale sarà operativo in Europa dai primi di giugno. Il sistema di gestione dei nuovi certificati digitali Covid Ue sarà operativo dal primo giugno dopo una fase di sperimentazione che inizierà dal 10 maggio con un primo gruppo di oltre 15 Paesi, tra cui l’Italia (Francia, Malta, Olanda, Lussemburgo, Estonia, Svezia, Croazia, Bulgaria, Spagna, Italia, Lituania, Germania, Repubblica Ceca, Austria, Islanda e Grecia). Il passaggio successivo prima dell’entrata in vigore del nuovo sistema di pass sarà l’approvazione da parte degli Stati membri. È quanto riferisce un’agenzia dell’adnkronos che riporta le dichiarazioni di un alto funzionario Ue, a Bruxelles. I certificati con i codici saranno protetti e saranno leggibili solo dalle autorità degli Stati membri o delle istituzione che verranno dotati di accesso alla chiave tramite un’applicazione. Non servirà necessariamente un’app o uno smartphone: il codice potrà essere ricevuto via email o stampato. Un secondo gruppo (Lettonia, Romania, Cipro, Irlanda, Portogallo, Polonia, Danimarca e Slovenia) avvierà i test “verso fine maggio”, mentre altri cinque (Ungheria, Belgio, Norvegia, Liechtenstein e Slovacchia) hanno deciso di non partecipare ai test e di connettersi alla piattaforma direttamente in fase di attuazione. Il certificato attesterà, attraverso una app dotata di codice Qr oppure in formato cartaceo, l’avvenuta vaccinazione contro la Covid-19 e il numero di dosi ricevuto, l’avvenuta guarigione da Covid nei precedenti sei mesi e la presenza dei relativi anticorpi (mediante test), oppure l’esito negativo di un tampone, Pcr o rapido.

Print Friendly, PDF & Email