-

Campagna vaccinale: 508.158 somministrazioni nella giornata del 29 aprile

Francesco Paolo Figliuolo
“Il dato conferma le previsioni e dimostra che la macchina delle vaccinazioni è efficiente” ha commentato il Commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolo. La struttura Commissariale ordina 7 milioni di mascherine trasparenti.

Nella giornata del 29 aprile sono state 508.158 le somministrazioni effettuate nel quadro della campagna vaccinale nazionale. Il dato è stato rilevato il 30 aprile alle 16.23. La cifra è la più alta mai registrata finora ed è stata raggiunta grazie all’allineamento ottimale avvenuto tra gli approvvigionamenti degli ultimi giorni e le capacità di somministrazione sviluppate a livello regionale, grazie all’incremento dei punti vaccinali e all’ampliamento della platea dei vaccinatori. “Il dato conferma le previsioni e dimostra che la macchina delle vaccinazioni è efficiente. Il mantenimento di un rateo di almeno 500 mila somministrazioni al giorno è adesso sempre più legato alla puntualità e alla consistenza delle consegne di vaccini da parte delle aziende farmaceutiche”, ha dichiarato il Commissario straordinario Francesco Paolo Figliuolo.

Ordinati 7 milioni di mascherine trasparenti per scolari non udenti
La Struttura Commissariale ha siglato una commessa per la fornitura di 7 milioni di mascherine monouso trasparenti a uso medico di tipo speciale, destinate a scolari non udenti. Il contratto è stato stipulato con una ditta specializzata in possesso della certificazione dell’Istituto Superiore di Sanità per la produzione di “maschere facciali a uso medico del tipo IIR”, e prevede la consegna di due lotti uguali di 3,5 milioni di pezzi rispettivamente nei mesi di maggio e giugno. La fornitura farà fronte alle esigenze immediate dei giovani non udenti, con ipoacusia, che usano impianti cocleari o apparecchi acustici e utilizzano la lettura delle labbra per comunicare. L’acquisizione recepisce quanto rappresentato dal Ministero dell’Università e della Ricerca in concerto con il Ministero per le Disabilità e segue la sperimentazione effettuata presso due istituti scolastici, situati a Roma e in provincia di Padova, con l’obiettivo di verificare che le mascherine potessero garantire tanto la protezione degli allievi quanto la labiolettura.

Print Friendly, PDF & Email