-

Sip: Contro la pandemia è necessario un intervento vaccinale globale, in tutte le età e in tutti i Paesi del mondo

vaccinazione
In un documento la posizione del Consiglio Direttivo della Società Italiana di Pediatria in merito alla strategia vaccinale Covid-19 per la fascia pediatrica e adolescenziale.

“Per quanto attiene la strategia dell’implementazione dell’offerta vaccinale Covid-19 limitata solo a pazienti pediatrici con malattie pregresse, la Società Italiana di Pediatria, pur condividendo la priorità vaccinale per tali tipologie di categorie a rischio, non ritiene tale approccio valido ed efficace per contrastare l’attuale pandemia, che necessita piuttosto di un intervento vaccinale globale, in tutte le età e in tutti i Paesi del mondo”.  È quanto si legge nel documento realizzato dal Consiglio Direttivo della Società Italiana di Pediatria in merito alla strategia vaccinale Covid-19 per la fascia pediatrica e adolescenziale che contiene 8 raccomandazioni. Il documento inoltre avverte “Anche se la fascia pediatrica dai 12 anni in su risulta essere tra quelle meno colpite dal SARS-CoV2, recenti evidenze scientifiche hanno dimostrato in tale fascia di età la presenza di gravi complicanze renali o di complicanze multisistemiche, anche al di là della ben codificata MIS-C, conseguenti ad un’infezione pauci- o asintomatica da SARS-CoV-2, come sta emergendo per l’adulto”.

Print Friendly, PDF & Email