-

Covid-19, Fadoi: Nuovi parametri tengano conto della popolazione vaccinata

manfellotto
Il presidente Manfellotto commenta il  61° Instant Report Altems Covid-19.

“In una fase più endemica che pandemica dell’epidemia da Covid, con i reparti che fortunatamente ancora non risentono dell’aumento dei contagi, ben vengano nuovi modelli come quello sviluppato dall’Altems della Cattolica. Un modello molto interessante che calcola le soglie di rischio e permette di seguire con precisione l’evoluzione dell’infezione. Andrebbe unito ad altri modelli come quello elaborato all’università Bicocca dal Prof. Corrao che stima invece la quota di popolazione realmente suscettibile di andare incontro a forme gravi di malattia”. Così Dario Manfellotto, Presidente della Federazione dei medici internisti ospedalieri Fadoi commenta i risultati dello studio presentato  dall’Alta scuola di economia e management dei  Sistemi sanitari dell’Università Cattolica.

“I nuovi criteri messi a punto da Altems -prosegue Manfellotto- da un lato esaltano il ruolo della vaccinazione nella lotta al Covid, dall’altro consentono comunque di agire tempestivamente, qualora all’aumento che si prospetta esponenziale dei casi dovesse corrispondere un aumento della pressione sugli ospedali. Inferiore sicuramente a quella delle precedenti ondate, ma comunque da scongiurare visto l’arretrato di prestazioni sanitarie da recuperare dopo il blackout imposto in passato dall’epidemia”. “Un rischio -conclude il Presidente Fadoi- che possiamo aggirare andando avanti spediti con la vaccinazioni, che restano l’arma più efficace per sconfiggere il virus, anche nelle sue forme mutate”.

Print Friendly, PDF & Email