-

Aumentano le infezioni da Covid-19, la variante Delta si diffonde in 132 paesi

paziente covid
Le infezioni da Covid-19 sono aumentate dell’8% la scorsa settimana a oltre 3,8 milioni, secondo quanto riferito ieri dall’Oms.

Gli ultimi dati  dell’Organizzazione mondiale della sanità hanno mostrato un aumento “sostanziale” nelle Americhe e nel Pacifico occidentale, che sono aumentati rispettivamente del 30% e del 25%. Ciò ha contribuito a un forte aumento del numero di decessi complessivi per coronavirus , che è aumentato del 21% rispetto alla scorsa settimana, arrivando a oltre 69.000. Se queste tendenze continueranno, l’ Oms ha notato che il numero cumulativo di casi segnalati a livello globale potrebbe superare i 200 milioni nelle prossime due settimane.

A livello regionale, anche il sud-est asiatico ha registrato un aumento delle nuove infezioni, sebbene a un tasso molto più basso del tre per cento, rispetto ai sette giorni precedenti.  Il numero di nuovi decessi è aumentato in tutte le regioni tranne l’Europa, dove i decessi sono stati simili alla settimana precedente. L’OMS ha affermato che durante i sette giorni, il numero più alto di nuovi casi è stato segnalato negli Stati Uniti, che hanno visto oltre mezzo milione di nuove infezioni, con un aumento vertiginoso del 131%.

Questo è stato seguito dal Brasile: 324.334 nuovi casi; Indonesia – 289.029 nuovi casi; il Regno Unito – 282.920 nuovi casi; e India – 265.836 nuovi casi. Il totale globale di 194.608.040 confermato  COVID-19 include 4,1 milioni di morti.  A partire da lunedì sono state somministrate quasi 3,7 miliardi di dosi di vaccino.

Delle quattro mutazioni COVID-19 che l’OMS ha designato “varianti preoccupanti”, l’agenzia delle Nazioni Unite ha affermato che la variante Alpha è presente in 182 paesi, Beta in 131, Gamma in 81 e dopo aver raggiunto otto nuovi paesi la scorsa settimana, la variante Delta è ora in 132 paesi

Print Friendly, PDF & Email