-

Speranza: Dal 1° dicembre terza dose anche per chi ha tra i 40 e i 60 anni”

speranza
Il contrasto al Covid-19 per il ministro della Salute “è ancora una sfida aperta non semplice da gestire”.

“Dal 1° di dicembre, nel nostro Paese saranno chiamati alla dose aggiuntiva – al richiamo – anche le fasce generazionali di chi ha tra i 40 e i 60 anni. Facciamo un ulteriore passo in avanti, proprio perché riteniamo che la terza dose sia un tassello essenziale della nostra strategia di contrasto al Covid”. Lo ha annunciato alla Camera il ministro della Salute Roberto Speranza rispondendo ieri al question time su Intendimenti del Governo in ordine alle categorie per cui prevedere la somministrazione in via prioritaria della terza dose del vaccino anti Covid-19. “La mia personale opinione – ha aggiunto il ministro – è che più il Paese riuscirà a rafforzarsi anche sulla terza dose, sull’accelerazione della terza dose, più saremo in grado di gestire una coda dell’autunno e un inverno che, come si vede, anche analizzando i numeri che arrivano in queste ore da altri Paesi (la Germania segnala, nella giornata di ieri, 40.000 casi in 24 ore), è ancora una sfida aperta non semplice da gestire”.

Print Friendly, PDF & Email