-

Al via la prima gara Consip dedicata agli acquisti del Pnrr per 2mila ecotomografi di ultima generazione

consip
L’iniziativa, in collaborazione con le società scientifiche di settore, prevede l’acquisto di 2mila apparecchiature di cui quasi il 50% (928) riservate agli acquisti delle PA finanziati attraversi i fondi Pnrr, i cui fabbisogni sono stati rilevati dal Ministero della Salute

Consip ha pubblicato un nuovo Accordo Quadro per l’acquisizione di oltre 2mila ecotomografi destinati alle strutture sanitarie pubbliche, di cui quasi il 50% (928 apparecchiature) riservato agli acquisti delle PA finanziati attraverso i fondi del Pnrr (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza). Si tratta della prima di una serie di gare Consip che contribuiranno alla realizzazione del Pnrr e l’iniziativa odierna si inserisce nella Missione 6 (Salute) – componente 2 “Innovazione, ricerca e digitalizzazione del Servizio Sanitario Nazionale” – “Investimento 1.1 – Ammodernamento del parco tecnologico e digitale ospedaliero”. Ad essa seguiranno ulteriori procedure sulla diagnostica per immagini. Ciascuno dei quattro lotti della gara – suddivisi in base alla tipologia di apparecchiatura – è articolato in due sub-lotti, di cui uno dedicato alla sostituzione del parco macchine obsoleto tramite i fondi Pnrra seguito della raccolta dei fabbisogni effettuata dal Ministero della Salute con Regioni e Province autonome:

·        Lotto 1 – Ecotomografi Multidisciplinari

·        Lotto 2 – Ecotomografi Cardiologici 3D

·        Lotto 3 – Ecotomografi Cardiologici

·        Lotto 4 – Ecotomografi Ginecologici

“Per gli ecotomografi oggetto di gara – precisa Consip -si richiedono caratteristiche tecniche di ultima generazione in grado di eseguire esami diagnostici di elevata accuratezza. L’Accordo quadro con più aggiudicatari – del valore di 145 mln/€ e una durata di 12 mesi durante i quali le strutture sanitarie potranno stipulare appalti specifici – garantisce ampia possibilità di scelta degli ecotomografi attraverso il “criterio della priorità” in base alla graduatoria di merito o il “criterio della scelta tecnica” che consentirà di ordinare da qualsiasi aggiudicatario in presenza di ragioni tecniche o cliniche (es. tempi di consegna, specifici accessori per la diagnosi clinica, etc.). La gara prevede la valutazione delle apparecchiature attraverso verifica tecnica sull’ecotomografo e analisi delle bioimmagini, secondo i protocolli specifici redatti in collaborazione con la Società Italiana di Ultrasuonologia in Medicina e Biologia (Siumb), la Società Italiana di Radiologia Medica e Interventistica (Sirm) e la Società Italiana di Ecografia Ostetrica e Ginecologica (Sieog)”.

Print Friendly, PDF & Email