-

Covid-19, Il Position Statement della Simedet sulle vaccinazioni pediatriche

simedet
La Società Italiana di Medicina Diagnostica e Terapeutica raccomanda la vaccinazione nei bambini tra 5 e 11 anni.

“È doveroso per noi pediatri focalizzare il nostro compito sull’importanza di una corretta informazione e comunicazione alle famiglie (compresi i bambini oltre che ai genitori e ai nonni). Ovviamente dobbiamo valutare, prima di tutto, i dati scientifici della letteratura e l’evoluzione della pandemia che nel tempo si è rivelata interessare sempre di più la fascia pediatrica seppur con minor ricorso, ad ora, ad ospedalizzazioni o ricoveri in terapia intensiva o decessi. Tenuto conto della delicata situazione e delle varie posizioni assunte è senza dubbio fondamentale, da parte degli operatori sanitari attivare l’ascolto” prima di partire con numeri o dati o con atteggiamenti “giudicanti” o “paternalistici”. Senza dubbio il pediatra di famiglia in questo compito è facilitato grazie al buon rapporto di fiducia che nell’arco degli anni è riuscito ad instaurare con la  maggior parte delle famiglie perché entrambi hanno un obiettivo comune: il bene dei bambini e decidere insieme se fare, o non fare, (in questo caso vaccinare o non vaccinare) qualcosa per la loro salute”. È quanto si legge nel Posizionamento della Simedet, Società Italiana di Medicina Diagnostica e Terapeutica dal titolo “La vaccinazione per la Covid-19 nei bambini di età compresa tra i 5 e gli 11 anni”.

Print Friendly, PDF & Email