-

Speranza: L’Italia si trova in fase epidemica acuta

Roberto Speranza
Inviata alle Regioni, Comuni, ministeri competenti e Ordini professionali la Circolare avente per oggetto “Pandemia da SARS-CoV-2: rafforzamento delle misure organizzative per la gestione dell’attuale fase epidemica.”

“Si ritiene importante raccomandare la tempestiva attivazione a livello regionale di tutte le misure organizzative atte a fronteggiare nelle prossime settimane un eventuale incremento anche sostenuto della domanda di assistenza sanitaria legata all’infezione da SARS-CoV-2, sia a
livello territoriale che ospedaliero, garantendo l’adeguata presa in carico dei pazienti affetti da COVID-19 in relazione alle specifiche necessità assistenziali”. È quanto si legge nella Circolare ministeriale del 18 dicembre inviata alle Regioni e ai Comuni, agli altri ministeri competenti e agli Ordini professionali sanitari, dal ministro della Salute Speranza che sottolinea come l’Italia si trova in fase epidemica acuta, caratterizzata da una elevata velocità di trasmissione del virus SARS CoV-2 nella maggior parte del paese. Nel documento vengono inoltre evidenziati alcuni dati:  nelle ultime otto settimane sul territorio nazionale sono stati registrati rapidi incrementi dell’incidenza, che ha ormai raggiunto i 241 casi/100.000 e del tasso di occupazione dei posti letto in terapia intensiva (9,6%) e nelle aree mediche (12,1%), mentre si mantengono stabilmente e significativamente al di sopra della soglia epidemica sia l’Rt medio calcolato sui casi sintomatici (1,13) che l’indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero (1,09).

Print Friendly, PDF & Email